Valoreazioni
Pubblicato da: Investitore - il: 09-06-2021 12:48

Comprare Bitcoin: dove e come [guida]

Sei interessato a comprare Bitcoin ma non sapresti proprio da dove iniziare? Se rientri in questa categoria, una delle tue prime azioni sarà stata quella di cercare quante più informazioni possibili su internet. Siamo certi di quello che affermiamo perchè una delle ricerche più frequenti sul web è proprio “dove e come comprare Bitcoin“. Interessante la frequenza di questa richiesta di informazioni tramite internet che raggiunge i picchi massimi nel momento in cui il prezzo del Bitcoin registra le più forti variazioni di prezzo. Non c’è nulla di stupirsi poichè è normale che quando la quotazione Bitcoin vola, ci sia più interesse da parte degli investitori principianti a capire cosa fare per acquistare bitcoin.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Il problema delle ricerche generiche su internet è che esse, spesso, portano a risultati poco soddisfacenti. Siamo convinti che guide troppo tecniche e complesse creino confusione. Allo stesso tempo una guida troppo scarsa sull’acquisto del Bitcoin non è in grado di fornire informazione precise e finisce con il tralasciare le tante alternative oggi presenti per la compravendita di Bitcoin.

Alla luce di questa situazione, abbiamo deciso di realizzare una guida su dove e come comprare che sia al tempo stesso semplici e non imbottita di tecnicismi, completa nella misura in cui presenta tutte le soluzioni possibili per comprare Bitcoin adottando un solo criterio di preferenza: quello della semplicità.

Comprare Bitcoin cosa è

Va bene la necessità di evitare tecnicismi e riferimenti complessi alla blockchain ma non è possibile capire dove e come acquistare Bitcoin se prima non si fa un riferimento al meccanismo di funzionamento della criptovaluta. Promettiamo, fin da ora, che saremo brevissimi e che, nei prossimi paragrafi, dedicheremo molta più attenzione ai modi più semplici e accessibili a tutti per comprare Bitcoin.

Tecnicamente Bitcoin è una rete decentralizzata grazie alla quale è possibile lo scambio attraverso la corrispondente moneta elettronica che è interamente basata sulla crittografia. Caratteristica peculiare della compravendita di Bitcoin sulla rete è che essa è quasi del tutto anonima. Infitti l’indirizzo l’indirizzo del compratore e quello del venditore sono visibili solo sulla blockchain e stop. Ciò significa che all’esterno, ossia fuori dalla rete, le traccia della transazione non è presente. E’ questo meccanismo che garantisce la riservatezza non solo della singola operazione ma di tutto il sistema.

Una volta comprato il Bitcoin attraverso questo metodo che possiamo definire originario, si pone il problema della custodia. Le criptovalute non sono qualcosa di fisico che può essere messo in una cassaforte ma il meccanismo di conservazione non è poi tanto diverso. Come le banconote finiscono nel portafoglio, i Bitcoin finiscono negli e-wallet ossia in portafogli digitali superprotetti. Questi portafogli virtuali non sono in pelle ma sono semplicemente identificati mediante un codice alfanumerico.

I meccanismi di sicurezza degli e-wallet sono in costante evoluzione. Vero è che gli standard di sicurezza che vengono garantiti migliorando di continuo ma è altrettanto vero che anche le tecniche che vengono adottate dai ladri (hacker in questo caso) si evolvono sempre di più. E’ proprio questo il principale motivo per cui il modo tradizionale per comprare e vendere Bitcoin non piace soprattutto a chi si avvicina per la prima volta al mondo delle criptovalute.

Insomma se la prospettiva è quella di dotarsi di un e-wallet da custodire per poter comprare Bitcoin approfittando del rally del prezzi dell’asset…..non c’è da stupirsi se la voglia di mettersi in gioco finisca chiusa nel cassetto. E’ proprio per questa ragione che, negli ultimi anni, sono stati sviluppati tantissimi sistemi per acquistare Bitcoin senza dover ricorrere al complesso metodo originario.

Come comprare e vendere Bitcoin

Dinanzi ad un rally del prezzo delle criptovalute, smani dalla voglia di metterti in gioco e acquistare asset-digitali? Se ti stai ponendo domande del tipo dove comprare Bitcoin in Italia o come si comprano i Bitcoin o ancore come comprare Bitcoin in contanti, allora la soluzione che abbiamo dato in precedenza, ossia quella del wallet digitale, non fa al tuo caso.

Ciò che ti occorre è conoscere metodi alternativi, e possibilmente semplici, per acquistare Bitcoin dal tuo pc o smartphone. Di questo parleremo adesso.

La prima cosa da sapere prima di iniziare ad operare è che il Bitcoin, come ogni altro asset tradizionale, ha un suo prezzo espresso in Euro. Essendo comunque una valuta, sia pure digitale, Bitcoin ha un tasso di cambio con le altre valute flat. Il cross più importante è il cambio BTCUSD. C’è anche però la coppia Bitcoin Euro ma essa non ha la stessa notorietà della prima.

Concentreremo quindi la nostra attenzione sul cambio Bitcoin Dollaro (qui la quotazione in tempo reale). Come noto (anche perchè è proprio questa caratteristica che spiega i frequenti rally dei prezzi) tutte le valute virtuali sono caratterizzate da una volatilità molto alta. Il cross BTCUSD registra oscillazioni frequenti e forti come si può vedere dal grafico in basso.

Essendo difficile, in queste condizioni, comprare fisicamente, il modo più semplice per speculare diventa attraverso uno strumento derivato come i CFD (qui la guida ai Contratti per Differenza). Fare trading di CFD sul Bitcoin (ovvero sul cambio BTCUSD) determina non il possesso fisico dell’asset (quindi niente problemi di custodia) ma semplicemente l’apertura di una posizione al rialzo (se pensi che il valore crescerà rispetto a quello del momento dell’acquisto) oppure al ribasso (se viceversa ritieni che il valore sia destinato a calare). Attivando una posizione al ribasso stai praticamente vendendo Bitcoin.

Tirando quindi le somme, attraverso i CFD è possibile guadagnare con le differenze di prezzo.

Attenzione perchè per guadagnare non devi per forza comprare Bitcoin ma puoi anche vendere se hai impostato una posizione al ribasso e se, al momento della chiusura del trade, il cross si è mosso in negativo.

Cosa serve per comprare Bitcoin

Che cosa serve per acquistare Bitcoin. La strumentazione necessaria per operare non è per nulla complessa, anzi. A prescindere dalla strada che deciderai di perseguire per comprare Bitcoin, non potrai fare nulla senza connessione internet e senza un dispositivo (anche mobile). Non essendo un bene tangibile il Bitcoin non può essere comprato dal tabaccaio.

Oltre alla rete e al dispositivo, ti servirà poi un broker online se decidi di comprare e vendere Bitcoin attraverso i CFD, oppure un exchange per criptovalute. Il primo caso fa riferimento alla situazione che abbiamo esposto nel precedente paragrafo. Sul mercato oggi ci sono tantissimi broker online. Per aiutarti abbiamo stilato una lista delle migliori piattaforme trading online. Il consiglio che ti diamo è quello di usare solo broker autorizzati e di evitare operatori poco chiari.

Un nome a freddo che ci sentiamo di fare se parliamo di trading sul Bitcoin è eToro (qui trovi la recensione). Questo broker ti offre subito un conto demo da 100 mila euro per imparare a comprare e vendere Bitcoin con i CFD. L’uso dell’account dimostrativo è fondamentale se sei un trader alle prime armi. Capiamo la smania di comprare Bitcoin perchè il prezzo del BTC sale ma non ci stancheremo mai di dire che NON devi usare soldi reali se è la tua prima volta. Parti dalla demo gratuita: la puoi attivare direttamente in basso.

Inizia a comprare Bitcoin con i CFD facendo pratica con la demo eToro: è gratis!

Come comprare Bitcoin: le alternative

Ci sono tante alternative per comprare Bitcoin. Forse sono agli albori delle criptovalute esisteva un solo modo per acquistare Bitcoin ma adesso le soluzioni possibili sono molteplici. Come hanno messo in evidenza alcuni analisti, il successo dei crypto-asset è stato anche causato dall’incremento delle alternative per effettuare la compravendita. Più canali per comprare Bitcoin ha significato maggiori possibilità di accesso a questo mondo e quindi ulteriore visibilità per il comparto (con conseguente incremento dell’appeal da parte del mercato).

Oggi le alternative possibili per comprare Bitcoin sono davvero tante e nei prossimi paragrafi di questa guida proveremo a fare un elenco delle soluzioni più interessanti. Possiamo già anticipare che nei prossimi paragrafetti è possibile trovare informazioni su:

  • comprare Bitcoin con Paypal
  • comprare Bitcoin con carta di credito
  • comprare Bitcoin in banca
  • comprare Bitcoin in tabaccheria
  • comprare Bitcoin con la PostePay

Cosa hanno in comune tutti questi canali? Non serve essere degli esperti del settore criptovalute per comprendere che si tratta di canali facilmente accessibili. Per un investitore principiante, infatti, comprare Bitcoin con il metodo tradizionale per eccellenza (il deposito con wallet di cui abbiamo parlato in precedenza) può essere difficoltoso. Viceversa la PostePay, la carta di credito, PayPal sono canali conosciutissimi e molto più semplice da gestire.

Comprare Bitcoin con PayPal

E’ possibile comprare Bitcoin con PayPal? La risposta è affermativa e ci sono addirittura ben due strade per poter finalizzare l’operazione. La prima è quella tradizionale. Da alcuni mesi, PayPal ha aperto alla possibilità di fare trading su Bitcoin. Oggi usando il noto sistema di pagamenti digitale è già possibile pagare in Bitcoin e presto sarà anche possibile prelevare Bitcoin. Per quello che riguarda la prima funzione, ossia l’accettazione dei pagamenti in Bitcoin, la piattaforma consente di effettuare la compravendita di criptovalute direttamente dall’account dell’utente. Per quello che riguarda, invece la possibilità di prelevare Bitcoin, il progetto è ancora alla fase di test e quindi attualmente (giugno 2021) non è possibile effettuare alcuna operazione.

Ma se PayPal già riconosce la possibilità di pagare in Bitcoin, perchè perdiamo tempo per parlare di una seconda strada per comprare Bitcoin con Paypal? Il motivo è semplice: per adesso solo i clienti americani possono pagare in Bitcoin su PayPal. Per ora questa possibilità semplicemente non esistente per i clienti italiani. Questi ultimi però possono comprare Bitcoin utilizzando un broker che accetta PayPal come sistema di pagamento. Non ci sono tanti broker che danno questa possibilità in quanto anche i migliori intermediari accettano si bonifici bancari per attivare i conti trading dei clienti ma non accettano PayPal. Tra le poche accezioni c’è il broker eToro che permette ai suoi utenti di pagare con PayPal per comprare Bitcoin e altri asset attraverso i Contratti per Differenza. In più eToro, come abbiamo avuto già modo di evidenziare in precedenza, offre anche l’account dimostrativo per imparare ad effettuare questa operazione evitando di mettere a rischio il proprio capitale a causa di errori operativi.

Apri un conto demo su eToro qui per comprare Bitcoin con PayPal!

Comprare Bitcoin con carta di credito

Anche comprare Bitcoin con carta di credito è oggi possibile. Tutti i migliori exchange consentono di acquistare BTC pagandoli con la propria carta di credito. Questo metodo di pagamento è a tutti gli effetti tra quelli più usati in assoluto. Il rischio, se così vogliamo dire, è quello di incappare i raggiri di ogni tipo come spesso accade quando si sente parlare di carte di credito. Non solo i furti di identità che sono sempre possibili ma, in questo caso, ciò di cui bisogna avere paura è la possibilità di veder prosciugato il proprio capitale senza aver finalizzato alcun acquisto.

Come fare per scongiurare questo rischio? Il consiglio che ci sentiamo di dare è quello di scegliere solo exchange affidabili e sicuri per comprare Bitcoin con la propria carta di credito. Il criterio della sicurezza non è soggettivo. C’è infatti un metodo oggettivo che consente di capire immediatamente se un exchange è sicuro o no. E’ sufficiente, infatti, verificare la presenza della licenza e dell’autorizzazione ad operare in Italia.

Un exchange sicuro che permette di comprare Bitcoin con la carta di credito è eToroX, il wallet del broker eToro. Essendo anche exchange, eToro consente quindi di investire in modo completo sul Bitcoin e sulle criptovalute. Per imparare a comprare Bitcoin sull’exchange eToroX puoi scaricare la demo gratuita del broker seguendo il link in basso.

Prova eToro partendo dal conto demo gratis: clicca qui!

Comprare Bitcoin in banca

Non ho la carta di credito e non voglio usare il mio account PayPal, posso comunque comprare Bitcoin in banca, allo sportello? Questa domanda ci è stata rivolta molto volte. Adesso è arrivato il momento di fare chiarezza. Lo diciamo chiaro e tondo: comprare Bitcoin NON è possibile. Ciò significa che chi si reca allo sportello e chiede di cambiare i propri Euro in Bitcoin a seconda di quello che è il cambio corrente, il rischio di ricevere un secco “no” come risposta è certo.

Pensiamoci bene: il Bitcoin nasce come alternativa decentralizzata al mondo della finanza tradizionale. Potrebbero mai le banche aprire alla vendita di BTC? Nella migliore delle ipotesi si può pensare che le banche possano adottare una qualche loro stablecoin ma mai e poi mai che possano darsi alla vendita di Bitcoin ossia di un asset che è del tutto fuori dal loro controllo.

Comprare Bitcoin in tabaccheria

E i tabaccheria, è possibile comprare Bitcoin? Se vuoi provare a seguire questa strada, ti consigliamo di prepararti perchè l’esito sarà analogo a quello della banca: un buco nell’acqua. Comprare Bitcoin dal tabaccaio non è possibile e, con tutta probabilità, continuerà a non essere possibile neppure nei prossimi anni.

I pagamenti digitali hanno fatto grandi passi in avanti. Oggi in tabaccheria è possibile ricaricare PostePay (personale o anche di terzi) e vari tipi di carta conto. Tutti questi strumenti fanno però parte di una finanza tradizionale. Il Bitcoin non è finanza tradizionale e quindi non crediamo che, almeno nel futuro prossimo, possa essere possibile comprare Bitcoin al tabacchino.

Comprare Bitcoin con la PostePay

Ultimo caso che prendiamo in considerazione è la possibilità di comprare Bitcoin pagandoli con la PostePay. Oggi la prepagata di Poste Italiane, nei suoi vari modelli, è sempre più utilizzata per effettuare pagamenti. Si può comprare di tutto con la PostePay ma non si possono comprare Bitcoin e criptovalute. Neppure se l’operazione dovesse essere eseguita online.

A differenza di banche e tabacchino, però, c’è una possibilità indiretta che ci vuole per forza comprare Bitcoin pagandoli con la PostePay può seguire. Si tratta di individuare quegli exchange che offrono questa possibilità. In base alla nostra esperienza possiamo dire che non sono tanti poichè la maggior parte di questi operatori non è neppure italiana. Molto più facile, quindi, trovare exchange che accettano la carta di credito e non la PostePay.

Il nostro consiglio è di non focalizzarsi troppo sui metodi di pagamento. Fondamentale deve essere l’obiettivo ossia quello di comprare Bitcoin, non il canale che poi si sceglie.

Comprare Bitcoin in Italia si può?

Visto che siamo in Italia non deve stupire se l’interesse degli investitori sia soprattutto per quello che può essere fatto nel nostro paese. E’ possibile comprare Bitcoin in Italia? Per rispondere a questa domanda, va anzitutto precisato che nel Bel Paese, il Bitcoin e le criptovalute non sono illegali. Non essendoci una normativa che vieti i crypto-asset, va da sè che non ci sono ostacoli alla compravendita di crypto-asset e quindi di Bitcoin. Tra l’altro, sia pure con i soliti ritardi che caratterizzano spesso il nostro paese, ci sono anche alcune società italiane che operano nel settore criptovalute.

Comprare Bitcoin in Italia è quindi possibile ma a patto di prestare molta attenzione all’eventuali di incappare in truffe e raggiri. Per la verità questo è un problema che non interessa solo l’Italia ma tutto il mondo. Le criptovalute purtroppo hanno attirato molti truffatori. E’ questo l’altro lato (oscuro) di internet. E’ vero che il web ha permesso l’esplosione della crypto-mania consentendo a tutti di comprare Bitcoin da casa, ma è altrettanto vero che spesso ci si imbatte in vere e proprie truffe sia quando si è alla ricerca di exchange che quando si cercano invece broker per investire attraverso i CFD (qui un elenco dei broker truffa).

Il nostro consiglio è quello di scegliere solo exchange e broker autorizzati per comprare Bitcoin dall’Italia. Un esempio è il citato eToro che consente anche di avere un account dimostrativo gratuito per fare pratica senza rischi.

Scegli eToro per comprare Bitcoin: broker 100% gratuito e autorizzato!

Comprare Bitcoin sugli exchange come funziona

Visto che nei paragrafi precedenti abbiamo fatto più volte riferimento agli exchange, crediamo sia arrivato il momento di approfondire più da vicino la questione. La domanda: come si possono comprare Bitcoin sugli exchange? Come funziona la compravendita di criptovalute?

Un exchange per definizione altro non è che un mercato (virtuale) dove chi compra e chi vende Bitcoin si incontra. Il prezzo lo fa il rapporto tra domanda e offerta come per qualsiasi altro bene.

Gli exchange attivi oggi sul mercato delle criptovalute sono tantissimi. Per scegliere quelli migliori suggeriamo di tenere in considerazione alcuni parametri. Fattori come la velocità di esecuzione degli ordini, il metodo di pagamento, eventuali limiti alla quantità massima che può essere comprata e ovviamente (e forse il parametro in assoluto più importante) la privacy e la sicurezza sono determinanti per scegliere i migliori exchange da usare per scambiare Bitcoin.

Applicando questi criteri ai vari exchange che sono spesso pubblicizzati anche sul web, è possibile rendersi conto di come le piattaforme davvero affidabili siano molto poche. Un exchange da tenere in considerazione è eToroX di eToro (ne abbiamo già parlato in precedenza). Altre alternative sono Coinbase (da poco quotata sulla borsa di Wall Street) e Binance. Ve ne sono anche altri ma questi sono i più importanti.

Ammettiamo che tu abbia deciso di comprare Bitcoin da un exchange. Una volta eseguita l’operazione cosa è necessario fare? Il nostro suggerimento è quello di spostare i Bitcoin comprati su un portafoglio sicuro. Certamente i pezzi acquistati possono anche essere tenuti sull’exchange stesso ma, nonostante gli enormi passi in avanti che gli standard di sicurezza hanno fatto nel corso degli anni, riteniamo che resti sempre rischioso optare per una soluzione simile.

La nostra idea è che una volta comprati sull’exchange, i Bitcoin vadano poi spostati in un wallet personale e lì custoditi. Ancora una volta eToroX, essendo anche wallet di criptovalute, è la soluzione ideale per questo scopo. La raccomandazione è quella di tenere per te le chiavi di accesso. L’ottima custodia dei codici è quindi fondamentale per evitare intrusioni che possono portare il tuo portafoglio ad essere svuotato.

Comprare Bitcoin su eToro: in cosa consiste

Nei paragrafi precedenti abbiamo spesso fatto riferimento alla possibilità di comprare Bitcoin su eToro. Abbiamo segnato questo operatore parlando di trading CFD ma anche di exchange e di wallet. Insomma sembra che quando si tratta di comprare Bitcoin, tutte le strade portano ad eToro. Le cose stanno proprio così perchè eToro offre soluzioni molteplici per acquistare BTC.

Facciamo un breve riepilogo su quella che è l’offerta di eToro e sul perchè, grazie a questa proposta, eToro è uno dei broker che meglio si prestano per comprare Bitcoin.

In origine eToro nasce come broker CFD. Nel momento in cui le criptovalute hanno iniziato a crescere, eToro ha aperto alla possibilità di fare trading sul Bitcoin (e poi anche su altri crypto-asset) attraverso i Contratti per Differenza. Scegliendo questa strada non dovrai comprare Bitcoin in senso fisico ma puoi aprire due posizioni (al rialzo o al ribasso) sul valore del cambio Bitcoin Dollaro. Con questo sistema il tuo profitto (eventualmente la tua perdita) deriva dalle differenze di prezzo. I vantaggi del CFD trading sul BTC sono molteplici: il più importante è che non possedendo fisicamente l’asset non ti dovrai neppure occupare della loro custodia. Altro vantaggio è la possibilità (importantissima per un investitore principiante) di replicare le strategie dei traders migliori grazie allo strumento del Copy Trading che puoi sempre provare in modalità demo.

Copia i migliori traders su eToro con il Copy trading: clicca qui!

E se invece il tuo obiettivo fosse proprio quello di comprare Bitcoin in senso fisico? Nessun problema perchè tramite eToroX puoi acquistare Bitcoin come su un normale exchange. In più eToroX è anche wallet e quindi non ti devi neppure occupare della custodia.

Ecco le caratteristiche di eToroX, l’exchange eToro:

  • Capacità di trading algoritmico di livello istituzionale
  • Alta liquidità e spread ridotti
  • Lista in continua espansione di criptoasset e stablecoin
  • Assortimento esclusivo di asset tokenizzati

Ed ecco invece le caratteristiche del Wallet multi-cripto di eToro:

  • Oltre 120 criptovalute
  • Puoi Scambiare cripto con cripto
  • Chiave di sicurezza imperdibile
  • Indirizzo on-chain: puoi trasferire la tua cripto ovunque nella blockchain

Insomma l’offerta di eToro sul Bitcoin è a 360 gradi e questo consente al broker di configurarsi come un punto unico delle criptovalute. Che tu sia un sia un principiante o un esperto di criptovalute, con eToro puoi accedere a un mondo di servizi cripto.

Come fare per avere subito accesso al mondo criptovalute di eToro e quindi comprare Bitcoin in modo semplice? Semplicemente attivando un account demo dal link in basso: è completamente gratuito e ti dà l’accesso a tanti servizi.

eToro: scopri la soluzione perfetta per il trading sul Bitcoin: clicca qui!

Comprare CFD Bitcoin con Plus500

Come nostra consuetudine forniamo sempre una seconda alternativa ad eToro per comprare Bitcoin. Il broker di cui vi parliamo in questo paragrafo si chiama Plus500 (è possibile trovare maggiori informazioni leggendo qui la recensione).

C’è una differenza sostanziale tra Plus500 e eToro. Mentre con eToro è possibile comprare Bitcoin in senso fisico (grazie all’exchange), con Plus500 è possibile solo speculare sul cross BTCUSD attraverso i Contratti per Differenza. Alla luce di questa caratteristica, Plus500 è l’ideale per quei trader che non hanno alcun interesse a possedere fisicamente il Bitcoin ma che vogliono solo sfruttare le variazioni di prezzo per trarre profitto.

Come eToro, però, anche Plus500 offre un conto demo gratuito per imparare a fare pratica senza rischi. In quanto broker online, inoltre, Plus500 ti consente anche di fare trading su tantissimi altri asset (dalle azioni, agli indici, fino al forex e alle materie prime) sempre attraverso i CFD.

Cosa fare per imparare a comprare e vendere CFD Bitcoin con Plus500? Il primo passo è attivare il conto demo che è assolutamente gratuito e al quale puoi accedere seguendo il link in basso senza bisogno di lasciare il sito. Poi devi scegliere l’asset su cui fare trading, che in questo caso è BTC/USD. Infine non deve far altro che aprire la tua posizione long se pensi che il prezzo del Bitcoin aumenterà oppure short se ritieni che il valore è destinato a calare.

Attiva da qui un conto demo con Plus500 per imparare a comprare CFD Bitcoin!

Conclusioni

Come abbiamo avuto modo di evidenziare, ci sono diversi modi per acquistare Bitcoin. Questo è un grande vantaggio perchè quando le criptovalute fecero la loro prima comparsi sui mercati, le modalità per comprare Bitcoin erano molto limitate. Allora però i crypto-asset erano un fenomeno di nicchia ossia riservato a pochissimi. Adesso, invece, si parla di crypto-mania proprio per evidenziare al massimo il carattere di massa del fenomeno.

Probabilmente è stato proprio grazie alla diffusione delle criptovalute che anche i modi per comprare questi asset sono incrementati.

Possiamo dire che adesso siamo nella situazione opposta poichè c’è un’abbondanza di metodi per effettuare la compravendita. E allora se ci sono tante strade a disposizione, quale è il modo migliore per comprare Bitcoin? La nostra esperienza ci porta ad evidenziare che non ci sia un modo che sia in assoluto il migliore. Tutto dipende da quelle che sono le caratteristiche e gli obiettivi dell’investitore.

Un consiglio, però, ci sentiamo di darlo per concludere questa guida: se hai deciso di comprare Bitcoin sull’onda del boom delle criptovalute, ma sei consapevole non non avere grandi conoscenze tecniche, allora è inutile doversi anche occupare di questioni come la conservazione nei wallet quando ciò che ti interessa è solo guadagnare con le oscillazioni di prezzo. In questo caso la scelta migliore è operare attraverso i CFD. eToro il broker ideale perchè, se anche un domani dovessi cambiare idea e ti interessasse il possesso fisico del BTC, potresti comunque usare l’exchange eToroX. Attiva quindi il tuo conto demo gratuito eToro seguendo il link in basso.

Attiva la demo eToro per comprare Bitcoin in tanti modi!
+

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
200$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC, Consob, CNMV, BaFin, KNF
Strumenti Intregrati
3
ROInvesting
Deposito minimo
215€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC / MiFID II
A.C. Milan PARTNER
Investi con Paypal
4
101Investing
Deposito minimo
250$
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC
Gran numero di valute e criptovalute
Deposito min: 250 $

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X

Valoreazioni.com

Avviso di rischio - Il 67-72% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.