Valoreazioni
Pubblicato da: Investitore - il: 10-09-2018 16:21

COT report trading: cosa è e a cosa serve l’analisi della Commitments of Traders

Se sei solito investire attraverso il trading di CFD avrai certamente sentito parlare del Commitments of Traders Report meglio noto come COT Report. Il mondo del trading è pieno di indicatori e quindi non escludo che tu non abbia neppure fatto caso a questa strana sigla. Eppure per chi fa trading online il COT Report può rappresentare uno strumento di grande aiuto per le proprie strategie di investimento.

In questa breve guida sul COT Report non voglio parlarti di una singola analisi specifica ma voglio invece fornirti le indicazioni per ben inquadrare questo argomento. In estrema sintesi se stai cercando notizie su cosa è su come funziona il Commitments of Traders allora sei nel posto giusto. Alla fine di questo post spero di averti aiutato a capire che il Cot Report non è un indicatore qualsiasi ma è invece strumento molto utilizzato dagli investitori per analizzare il comportamento della borsa di Wall Street e quindi di tutte le borse mondiali.

COT Report cosa è

Non esiste una definizione di COT Report perchè questo “rapporto” non è un dato macro in senso stretto ma è semplicemente un rapporto pubblicato dalla Commodity Futures Trading Commission (CFTC). All’interno di questo rapporto sono quantificate le posizioni corte e lunghe aperte dai trader su diversi mercati dei futures. Troverai quindi la parte del Cot Report dedicata all’oro e quella dedicata al petrolio. Dal 1995, inoltre, il Commitment of Traders include, oltre ai dati sui futures, anche quelli sulle opzioni. Come avviene nel caso della minute della FED (ossia del rapporto dell’ultima riunione del Fomc della Federal Reserve, anche il report del Commitments of Traders viene rilasciato in giorni e orari precisi. Trattandosi di un appuntamento settimanale, il Cot viene diffuso ogni venerdì alle 20:30 italiane quando Borsa Italiana è chiusa ma Wall Street invece è aperta.

COT Report a cosa serve

Se nel precedente paragrafo ho risposta alla domanda su cosa è, in questo parlerò del come funziona il Cot Report. In pratica i contenuti presenti nello studio settimanale riescono, spesso, ad anticipare le tendenze del mercato. Non sta scritto da nessuna parte che quanto indicato nel Cot Report sia effettivamente poi destinato a verificarsi. Se non comprendi come funziona il Cot Report niente paura perchè la maggior parte dei traders non riusce mai a sfruttare le tante informazioni disponibili. Per rispondere quindi alla domanda iniziale sull’utilità del Cot Report, posso affermare che esso, leggendolo nel modo giusto, fornisce tantissime informazioni che possono esserti di aiuto per fare delle fare delle analisi di medio-lungo periodo. Sotto questo punto di vista il Commitments of Traders Report è molto utile. Ovviamente l’utilità c’è solo se sai fare trading. Se non ti senti pronto a tradera con denaro reale ti suggerisco di fare prima pratica con una demo.

CONTO DEMO

Conto demo gratis eToro

Scopri come fare trading di CFD! eToro ti permette di investire su tanti asset con i CFD in modo sicuro!

COT Report quali informazioni contiene

Quali sono le informazioni presenti nel COT Report? Anche per rispondere a questa domanda non scenderò nel particolare del singolo rapporto ma parlerò esclusivamente in termini generali. Il mio obiettivo, del resto, è soprattutto quello di invogliarti a leggeri i vari report della Commodity Futures Trading Commission (CFTC) prima di attivare precise scelte di trading. Nel rapporto settimanale sono presenti i dati sui mercati che presentano 20 o più trader titolari di posizioni uguali o superiori ai livelli richiesti dalla CFTC stessa. Le informazioni presenti nel report sono quindi una sorta di rendiconto delle variazioni delle posizioni long o short detenute sui mercati futures nella settimana precedente a quella del comunicato. Considerando che il COT Report viene diffuso ogni martedì, quindi, i dati sulle variazioni short/long si riferiscono all’intervallo di tempo che va fino al martedì precedente.

Le informazioni presenti nel report della Commodity Futures Trading Commission possono essere ripartire in tre gruppi diversi a seconda di quelli che sono gli emittenti della posizione short/long:

  • Non Commercial: ossia il mondo degli fund manager, delle banche e dei grandi speculatori
  • Commercial: questa categoria è quella che detiene il maggior numero di posizioni. La categoria commerciale include quegli operatori che acquistano i futures poichè hanno un verificato interesse alla consegna fisica del bene alla scadenza del contratto. Nella categoria ci sono però anche le posizioni attivate dai traders che sono viceversa interessati solo alla speculazione sui prezzi dei sottostanti. La categoria commercial possiede oltre il 50% delle posizioni short/long che sono aperte nei mercati dei futures americani
  • Non reportable positions: in questa categoria rientrano i cosiddetti small trader ossia tutti quegli investitori che non soddisfano la soglia minima richiesta per far parte del Commitment of Traders . Operativamente parlando le non reportable positions vengono calcolate attraverso la sottrazione dal totale delle posizioni lunghe o corte detenute dalle due categorie precedenti e quindi commercial e non commercial.

Commitments of Traders e trading

Probabilmente quello che ho fin qui detto ti avrà spinto a nutrire dei dubbi sulla leggibilità del COT Report. Se nell’analisi settimanale sulle variazioni delle posizioni long o short aperte vengono prese in considerazione così tante fonti, come è possibile leggere e tradurre tutto velocemente in strategie trading? La domanda è legittima anche se…niente paura perchè il Commitment of Traders è disponibile per te sia in formato sintetico che in formato esteso.

Logicamente tutti i COT Report dell’anno non potranno esserti di aiuto se non sai fare trading online in modo sicuro. Per questo motivo ti consiglio prima di iniziare ad usare il report del Commitment of Traders di essere consapevole delle tue capacità come traders. Se operi con i CFD puoi iniziare a fare pratica con un conto demo Markets ad esempio.

CONTO DEMO

Markets demo gratis

Investire su tanti asset conviene grazie al conto demo! Markets ti fornisce gratuitamente la demo per fare trading di CFD!

In conclusione il Commitment of Traders ti aiuta a comprendere quello che è il sentiment sul mercato relativamente ad ogni sottostante. Molto spesso il COT Report sventa anche errori di valutazione grossolani dovuti a una certa approssimazione nell’analisi. Al tempo stesso però il rapporto settimanale non può essere il solo strumento di valutazione da adottare ma va sempre inserito in un contesto di analisi più vasta. Grazie alla usa pubblicazione settimanale il COT Report è un utile indicatore di sentiment da leggere assieme ad altri indicatori di questo tipo.


Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200$
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CYSEC, FSA, MIFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250$
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Dukascopy Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra 74 e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

Valoreazioni.com