Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 10-03-2014 9:37 Aggiornato il: 07-03-2014 8:53

Aumenti di capitale deliberati o approvati – marzo 2014

Nel corso della prima parte di quest’anno, in tema di aumenti di capitale, a farla da padrone dovrebbero essere le banche. Diversi istituti bancari, infatti, hanno approvato un’operazione di ricapitalizzazione soprattutto al fine di rafforzare il loro patrimonio, considerando i requisiti patrimoniali imposti dalle autorità di vigilanza e i nuovi stress test che dovrebbero essere eseguiti a breve. Tra queste troviamo Banca Popolare di Sondrio (per maggiori informazioni si veda “Aumento di capitale Banca Popolare di Sondrio 2014“) e Credito Valtellinese (per maggiori informazioni si veda “Aumento di capitale Creval 2014“), a cui si vanno ad aggiungere anche Banca Popolare di Milano e Banca Monte dei Paschi di Siena.

Tra gli aumenti di capitali con date definite figura l’aumento di capitale di Valore Italia, dal 10 febbraio all’11 marzo, per un ammontare complessivo di 1,715 milioni di euro mediante emissione di 17.154.640 azioni ordinarie, al prezzo di 0,10 euro l’una, al rapporto di sottoscrizione di una nuova azione per ogni cinque azioni già possedute, con abbinati warrant che saranno assegnati gratuitamente ai sottoscrittori; l’aumento di capitale Molmed, dal 10 febbraio al 21 marzo, per un ammontare massimo di circa 5 milioni di euro mediante emissione di 7.817.772 azioni ordinarie al prezzo di 0,6307 euro, nel rapporto di assegnazione di 2 nuove azioni ogni 57 azioni già possedute; l’aumento di capitale di Banco Popolare, dal 31 marzo al 17 aprile per un importo massimo di 1,5 miliardi di euro.

Di seguito riportiamo invece gli aumenti di capitale ad oggi deliberati e/o approvati dalle società quotate ma senza data certa.

Credito Valtellinese: aumento di capitale a pagamento per un ammontare massimo di 400 milioni di euro.

Banca Carige: la società ha varato un piano di rafforzamento del capitale per 800 milioni di euro, da realizzarsi in parte con la cessione di asset non core e in parte con un aumento di capitale da offrire in opzione agli azionisti. A tal fine il Consiglio di amministrazione chiederà all’assemblea il conferimento di una delega da esercitare entro il 31 marzo 2014.

Banca Monte dei Paschi di Siena: la banca ha varato un aumento di capitale da 3 miliardi di euro, operazione che sarà sottoposta all’approvazione dell’assemblea straordinaria convocata per il 27 dicembre prossimo. L’operazione dovrebbe essere lanciata nel corso del primo trimestre 2014 e comprende il raggruppamento di azioni nel rapporto di 1 a 100.

Banca Popolare di Milano: aumento di capitale per massimi 500 milioni di euro da eseguire entro il 30 aprile 2014, con possibile estensione al 31 luglio 2014.

Banca Popolare di Sondrio: aumento di capitale misto, in parte a pagamento per un importo massimo di 350 milioni di euro comprensivo di sovrapprezzo e in parte gratuito.

Bialetti: aumento di capitale a pagamento per un ammontare massimo di 15 milioni di euro da attuare mediante emissione di azioni ordinarie senza valore nominale da offrire in opzione a tutti i soci. Il termine è il 31 dicembre 2013.

Mediacontech: aumento di capitale a pagamento per un ammontare massimo di 19,1 milioni, da eseguirsi mediante emissione di massime 50 milioni di azioni ordinarie entro il 31 dicembre 2014.

Sintesi: aumento di capitale con diritto di opzione a pagamento per massimi 19,43 milioni, previsto entro il 30 giugno 2014.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200$
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CYSEC, FSA, MIFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250$
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Dukascopy Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

Valoreazioni.com