Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 28-11-2014 10:43

Cattolica Assicurazioni i risultati dell’aumento di capitale

Si sono concluse ieri le operazioni relative all’aumento di capitale di Cattolica Assicurazioni. Il management del gruppo ha reso noto che è stato sottoscritto il 99,52% dell’aumento di capitale. Vediamo i dettagli dell’operazione.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

Cattolica Assicurazioni ha comunicato che al termine dell’aumento di capitale (i dettagli li trovate in questo post: Cattolica Assicurazioni le condizioni dell’aumento di capitale) sono stati esercitati 55.684.220 diritti di opzione per la sottoscrizione di 116.936.862 nuove azioni, corrispondenti al 99,52% del totale delle nuove azioni offerte, per un controvalore complessivo di 497 milioni di euro.

Al termine del periodo di offerta, che è iniziato il 10 novembre 2014 e si è concluso ieri, 27 novembre, risultano non esercitati 268.580 diritti di opzione, che porteranno alla sottoscrizione di 564.018 nuove azioni. I diritti di opzione non esercitati verranno offerti in Borsa nelle sedute dell’1, 2, 3, 4 e 5 dicembre 2014; durante la prima seduta saranno offerti tutti i diritti inoptati, mentre nelle sedute successive quelli eventualmente non collocati. I prezzo di ogni nuova azione sarà di 4,25 euro.

In caso di chiusura anticipata dell’offerta in Borsa, l’esercizio dei diritti inoptati acquistati nell’ambito della stessa dovrà essere effettuato anticipatamente, a pena decadenza, entro e non oltre il terzo giorno di Borsa aperta successivo a quello di comunicazione della chiusura anticipata.

Le operazioni sono assistite da un consorzio di garanzia così composto:

– Banca Imi: Global Coordinator e Joint Bookrunner.
– Mediobanca: Co-Global Coordinator e Joint Bookrunner.
– Banca Aletti, BNP Paribas, Nomura International, Société Générale, UniCredit Bank, Milan Branch, Crédit Agricole Corporate & Investment Banking: Joint Bookrunners.
– Banca Akros, Banca Popolare di Milano, Ubi Banca e Intermonte: Co-Lead Managers.

Si tratta del primo aumento di capitale nella storia di Cattolica Assicurazioni e i vertici del gruppo si dicono soddisfatti dal risultato ottenuto; in particolare, l’amministratore delegato, Giovan Battista Mazzucchelli, si dice compiaciuto che il mercato sia riuscito a comprendere la validità dell’operazione lanciata dalla compagnia per finanziaria una nuova fase di crescita.

 

chiusura
variazione
()
APERTURA
MASSIMO
MINIMO
AGGIORN.
01/01/70 00:00


Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
200$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTrade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Broker con più regolamentazioni
Copy trading
Segnali di Trading
3
ROInvesting
Deposito minimo
215€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC / MiFID II
A.C. Milan PARTNER
Investi con Paypal
4
101Investing
Deposito minimo
250$
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC
Gran numero di valute e criptovalute
Deposito min: 250 $

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

X

Valoreazioni.com

Avviso di rischio - Il 67-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.