Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 15-02-2015 11:17

Damiani ricavi dei primi nove mesi dell’esercizio 2014-2015

Il gruppo attivo nel settore gioielli di lusso Damiani ha presentato i conti dei primi nove mesi dell’esercizio 2014-2015, documentando un giro d’affari di 115,47 milioni di euro; la perdita netta, inoltre, si è ridotta notevolmente: da 3,56 a 1,37 milioni di euro, ma è salito l’indebitamento netto.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Damiani, gruppo attivo nel settore lusso, chiude il bilancio il 31 marzo e, quindi ha presentato i numeri dei primi nove mesi dell’esercizio 2014-2015; la società ha registrato un giro d’affari di 115,47 milioni di euro, in aumento del 4,7 per cento rispetto ai 110,33 milioni contabilizzati nello stesso periodo dell’esercizio precedente; a tassi di cambio contanti, l’aumento sarebbe stato del 5 per cento.

Incrementato anche il margine operativo lordo che al 31 dicembre era pari a 5,18 milioni di euro, in forte aumento rispetto ai 271 mila euro dell’esercizio precedente. Si è ridotta, invece, la perdita netta, che  passata da 3,56 milioni a 1,37 milioni di euro. In aumento, invece, l’indebitamento netto del gruppo, salito a 50,18 milioni rispetto ai 40,77 milioni registrati a inizio esercizio. Al 31 dicembre 2014, la posizione finanziaria netta del gruppo era negativa negativa per 50,2 milioni di euro, a causa della stagionalità e degli investimenti effettuati durante il periodo in oggetto.

Per quanto riguarda la ripartizione geografica dei ricavi, la società ha registrato un incremento in Italia pari al 5,7 per cento rispetto all’analogo periodo dello scorso anno; all’estero i ricavi durante i primi nove mesi dell’esercizio 2014-2015 hanno registrato un aumento del 3,5 per cento a tassi costanti e del 2,3 per cento a tassi correnti, penalizzati soprattutto dalla svalutazione dello yen.

Da segnalare, inoltre, che nel corso della riunione del 13 febbraio, il Consiglio di Amministrazione di Damiani ha deliberato anche la nomina alla carica di amministratore delegato di Giorgio Grassi, attuale vicepresidente, conferendogli deleghe alla gestione operativa del gruppo.

chiusura
variazione
()
APERTURA
MASSIMO
MINIMO
AGGIORN.
01/01/70 00:00


Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
200$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTrade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Broker con più regolamentazioni
Copy trading
Segnali di Trading
3
ROInvesting
Deposito minimo
215€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC / MiFID II
A.C. Milan PARTNER
Investi con Paypal
4
101Investing
Deposito minimo
250$
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC
Gran numero di valute e criptovalute
Deposito min: 250 $

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

X

Valoreazioni.com

Avviso di rischio - Il 67-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.