Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 04-10-2014 10:00 Aggiornato il: 02-10-2014 18:49

Hera nuovo piano industriale al 2018

Il consiglio di amministrazione di Hera ha approvato il nuovo piano industriale al 2018; i principali cardini sono un margine operativo lordo sopra al miliardo, una crescita per linee organiche ed esterne e oltre due miliardi di investimenti.

Hera, acronimo di Holding Energia Risorse Ambiente, è una delle principali società multiutility in Italia; fornisce servizi energetici, ovvero gas, energia elettrica, idrici  e ambientali, cioè raccolta e smaltimento rifiuti).

Il CdA del gruppo ha approvato un nuovo business plan che prevede, entro il 2018, un valore della produzione di 5,8 miliardi di euro rispetto ai 4,7 miliardi del 2013, un margine operativo lordo di 1,02 miliardi e una crescita dell’utile per azione a un tasso medio annuo del 5%.

Hera proietta al 2018 un return on invested capital pari al 9,1% grazie all’attenzione al capitale investito e alla redditività; per quanto riguarda la crescita organica, invece, le iniziative punto al contenimento dei costi per circa 80 milioni. Infine, Hera mira a raggiungere i 2,3 milioni di clienti energy e un target di sostenibilità a livello ambientale, economico e sociale.

Non sono obiettivi inarrivabili; il rapporto tra la posizione finanziaria netta e il mol è, attualmente, uno tra i migliori nel settore, ed è previsto in discesa da 3,1 a 2,8 volte a conferma della solidità finanziaria; invece, dei 2,1 miliardi di investimenti industriali e finanziari previsti, il 70 per cento sarà destinato alla filiera reti.

Il presidente Tommasi di Vignano ha commentato il nuovo business plan sottolineando il fatto che il piano conferma le strategie perseguite fino ad adesso e si basa sulle competenze del gruppo, rammentando, inoltre, che il gruppo è riuscito a quadruplicare in dieci anni il margine operativo lordo.  Commento analogo anche per l’amministratore delegato di Hera Steno Venier che ha ricordato che la crescita del gruppo si focalizza sull’espansione dei mercati.

chiusura
2.778
variazione
0.016(+0.579%)
APERTURA
2.768
MASSIMO
2.796
MINIMO
2.768
AGGIORN.
01/11/17 17:35
TIPO:
PERIODO:


Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200$
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CYSEC, FSA, MIFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250$
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Dukascopy Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

Valoreazioni.com