Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 29-07-2015 9:00 Aggiornato il: 28-07-2015 21:52

Saipem i numeri del primo semestre 2015

Saipem chiude il primo semestre del 2015 in rosso e i vertici decidono di procedere con una svalutazione complessiva di 929 milioni di euro tra capitale d’esercizio e capitale immobilizzato. La controllata di Enel, infatti, ha terminato la prima parte dell’esercizio con un ricavi in flessione del 9,9%.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Dopo i risultati registrati nel corso dei primi tre mesi dell’anno, caratterizzati da una revisione del posizionamento competitivo della società nello scenario di mercato, il board di Saipem ha deciso di procedere con una svalutazione complessiva di 929 milioni di euro tra capitale d’esercizio e capitale immobilizzato e di rimettere il gruppo sui segmenti di business a maggior valore aggiunto. Altri particolari sulle operazioni di rilancio dell’azienda verranno fornite prima della comunicazione dei risultati del terzo trimestre.

Analizziamo nel dettaglio i conti del primo semestre 2015 di Saipem. La controllata di Enel ha chiuso i primi sei mesi del 2015 con ricavi pari a 5,37 miliardi di euro, in calo del 9,9% rispetto allo stesso periodo del 2014. Scende anche il margine negativo lordo, in negativo per 197 milioni di euro rispetto al positivo di 655 milioni di euro dell’esercizio scorso. Per quanto riguarda l’utile, tale valore è passato dal positivo di 136 milioni del primo semestre 2014 alla perdita di 709 milioni dello stesso periodo del 2015. Aumenta l’indebitamente netto: a fine giugno era pari a 5,53 miliardi di euro, quindi in crescita rispetto ai 4,42 miliardi di inizio dell’anno.

Il management del gruppo ha sottolineato che i risultati dell’intero 2015 risentiranno della cancellazione del contratto South Stream in Russia (si veda: Eni cede la quota in South Stream a Gazprom) e delle svalutazioni effettuate nel semestre. Inoltre, la società del settore petrolifero prevede ricavi pari a 12 miliardi di euro e un debito netto a fine anno, inferiore a cinque miliardi di euro.

Per scoprire le società quotate a Piazza Affari che nel corso di questa settimana pubblicheranno i risultati delle semestrali 2015, vi rimandiamo al post: Le semestrali della settimana dal 27 al 31 luglio 2015.

chiusura
variazione
()
APERTURA
MASSIMO
MINIMO
AGGIORN.
01/01/70 00:00


Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
200$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTrade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Broker con più regolamentazioni
Copy trading
Segnali di Trading
3
ROInvesting
Deposito minimo
215€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC / MiFID II
A.C. Milan PARTNER
Investi con Paypal
4
101Investing
Deposito minimo
250$
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC
Gran numero di valute e criptovalute
Deposito min: 250 $

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

X

Valoreazioni.com

Avviso di rischio - Il 67-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.