Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 20-02-2014 11:37

Target price Mediobanca dopo conti semestrali 2013/2014

Mediobanca ha presentato ieri i risultati relativi al primo semestre 2013/2014, chiuso il 31 dicembre scorso, archiviato con un utile in forte crescita. A seguito della pubblicazione di tali dati, gli analisti di alcune tra le principali banche d’affari hanno rivisto la loro valutazione sul titolo.

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central!  Provo adesso >>

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central! Provo adesso >>

In particolare, gli analisti di Nomura hanno mantenuto rating “neutral” sul titolo e alzato il target price a 6,5 euro da 6,1 euro, avendo provveduto ad aggiornare le stime 2014-2016 inglobando i risultati dei primi sei mesi dell’esercizio 2013-14, tra cui soprattutto l’aumento del 2% dell’utile per azione. Allo stesso modo, gli esperti di Equita Sim hanno alzato il prezzo obiettivo  da 7,6 a 8,4 euro, confermando al contempo la raccomandazione “buy”, soprattutto grazie all’aumento delle commissione e di cui, a loro avviso, i conti della banca continueranno a beneficiare anche nel corso dei mesi a venire.

Dello stesso parere anche gli analisti di Banca Akros, che hanno però scelto di confermare il rating “hold” sul titolo e un target price a 6,5 euro. Analoga decisione è stata presa dagli analisti di Kepler Chevreux, che hanno confermato un target price a 7,2 euro e il giudizio “hold” sul titolo.

Mediobanca, ricordiamo, ha archiviato i primi sei mesi dell’esercizio 2013/2014 con un utile di 304,7 milioni, in netto aumento rispetto ai 123,8 milioni dello scorso anno, soprattutto grazie al contributo positivo del portafoglio azionario. Per contro, i ricavi bancari sono scesi da 828,4 a 742,2 milioni ma hanno registrato un margine di interesse in miglioramento del 3,4%. Le rettifiche di valore su crediti sono salite del 29,7% e passate da 232,8 a 302 milioni, mentre dal punto di vista dei coefficienti patrimoniali, il Core Tier 1 ratio è salito all’11,9% dall’11,7% di giugno 2013.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200$
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 250 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
IC Markets Deposito: 200€
Licenza: AFSL/ASIC - FSA
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250$
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
IG Markets Deposito: 0€
Licenza: FCA / CONSOB
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Dukascopy Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valoreazioni.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD.