Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 01-08-2013 9:25 Aggiornato il: 27-09-2019 12:50

Modello delega operazioni bancarie su conto corrente – Fac simile 5

La delega al compimento di operazioni bancarie su un conto corrente è un documento attraverso il quale l’intestatario di un conto corrente autorizza la banca affinché un soggetto terzo (indicato nelle delega) compie tutte o solo alcune operazioni sul conto corrente intestato esclusivamente al delegante.

🥇Fai trading con fiducia su CFD, Azioni, Indici, Forex e Criptovalute. Con PLUS500 hai spread stretti, zero commissioni e APP per fare trading su qualsiasi piattaforma e smartphone. ✅ Apri il tuo conto demo gratuito >>

🥇Fai trading con fiducia su CFD, Azioni, Indici, Forex e Criptovalute. Con PLUS500 hai spread stretti, zero commissioni e APP per fare trading su qualsiasi piattaforma e smartphone. ✅ Apri il tuo conto demo gratuito >>

In altre parole, la delega consente al delegato di agire per nome e per conto del titololare del conto corrente, compiendo tutte le operazioni possibili oppure soltanto quelle indicate in maniera esplicita nella delega.

La delega può quindi essere vista, oltre che come una possibilità di poter compiere operazioni sul proprio conto corrente servendosi di un soggetto terzo qualora si sia impossibilitati a farlo personalmente, anche come una sorta di alternativa alla cointestazione di un conto, soprattutto considerando l’impossibilità di aggiungere un nuovo intestatario ad un conto corrente già esistente.

In ogni caso è bene sottolineare che la delega, anche se estesa dal delegante a tutte le operazioni possibili, ha di per se dei limiti impliciti. Il delegato, infatti, al contrario del cointestatario del conto non può vantare diritti di proprietà sulle somme depositate; non può essere titolare di una seconda carta bancomat e non può procedere alla chiusura del conto.

La delega al compimento di operazioni bancarie su un conto corrente deve contenere i dati del delegante, del delegato, le operazioni che il delegato potrà compiere e il tempo di validità della delega.

Modello delega operazioni bancarie su conto corrente
Modello delega operazioni bancarie su conto corrente

Fac simile domanda modello delega operazioni bancarie su conto corrente

Di seguito proponiamo un fac-simile di delega al compimento di operazioni bancarie sul conto corrente.

Spett. …
Via
Cap Città

Oggetto: delega per operazioni su conto corrente

Il/La sottoscritto/a …………, nato/a a ………… il giorno ………… e residente a ………… in via …………, codice fiscale …………, titolare del conto corrente n°………… codice IBAN …………………… aperto presso la filiale n° ………… situata a ………… in via …………

DELEGA

il/la signor/signora ………… nato/a a ………… il giorno ………… e residente a ………… in via …………, codice fiscale ………… a eseguire tutte le operazioni sul suddetto conto corrente (in alternativa indicare le singole operazioni che il delegato è autorizzato a compiere).

La presente autorizzazione è da considerarsi valida fino al giorno ……………

Luogo e data

Firma

>>Clicca qui per scaricare il modello in formato PDF>>

Come Funziona la Delega Bancaria?

Grazie alla delega bancarica, il delegante autorizza un soggetto (terzo non cointestato) ad effettuare operazioni sul conto corrente in suo nome e per suo conto.

La delega dà poteri ampi al delegato; poteri atti a effettuare quasi tutte le operazioni che normalmente sono eseguite da un cointestario. In pratica il delegato può:

  • Emettere assegni;
  • Versare contanti o titoli;
  • Prelevare;
  • Ritirare il libretto degli assegni;
  • Disporre dei bonifici.
  • Sempre a nome e per conto dell’intestatario.

Il titolare del conto corrente potrà in qualunque momento revocare o modificare i poteri di rappresentanza del delegato tramite una semplice comunicazione scritta alla banca.

Il delegato ha invece il diritto di rinunciare alla rappresentanza.

Come Scrivere la Delega Bancaria

La delega bancaria utile al fine di effettuare operazioni bancarie deve contenere alcuni importanti dati:

Dati anagrafici del delegante

Sono i dati della persona che incarica un altro soggetto a eseguire operazioni sul conto corrente bancario. I dati sono:

  • Nome e cognome;
  • Luogo e data di nascita;
  • Residenza.

Dati anagrafici del delegato

Ovvero i dati della persona che viene incaricata ad eseguire delle operazioni bancarie per conto di un altro soggetto. I dati necessari sono:

  • Nome e cognome;
  • Luogo e data di nascita;
  • Residenza.

Elenco delle operazioni che il delegato può eseguire e periodo di validità.

L’ultimo punto particolarmente importante, nella delega è che si deve specificare sempre in modo preciso tutte le operazione che il delegato è autorizzato a fare in un determinato periodo di tempo.

Il delegante deve anche provvedere alla firma della delega e deve allegare a questa copia di un proprio documento di identità valido.

Il delegato, nel momento in cui si presenta presso la filiale della banca, deve portare la delega e un proprio documento di identità in modo da permettere l’identificazione.

Cosa può fare o non fare un delegato?

Grazie alla firma depositata in banca, il delegato può svolgere diverse funzioni per nome e per conto del titolare del conto corrente. Egli potrà:

  1. Emettere assegni;
  2. Versare contanti o titoli;
  3. Prelevare;
  4. Ritirare il libretto degli assegni;
  5. Disporre dei bonifici;

Allo stesso tempo, non può:

  • Chiudere il conto.

Il delegato può effettuare tutte le operazioni o una parte di esse, a seconda delle limitazioni previste dalla banca o dall’intestatario del conto.

Cessazione o modifica della delega

Tutte le funzioni di rappresentanza cessano in caso di morte dell’intestatario o anche quando quest’ultimo non è più in grado di agire.

Se il conto è cointestato, la morte o l’incapacità di agire di uno di essi non comporta la cessazione della delega.

Il correntista può revocare o modificare i poteri di rappresentanza quando e come vuole dandone però comunicazione scritta alla banca.

Le differenze tra cointestatario e delega su conto

La delega permette di effettuare tutte le operazioni o una parte di esse esclusivamente in rappresentanza del titolare; il cointestatario invece è proprietario del conto a pieno titolo e può compiere qualsiasi tipo di operazione prevista dal contratto.

Generalmente, il conto è cointestato al momento della sua apertura.

Tutti i cointestatari devono dunque presentarsi insieme in banca con un documento d’identità e il codice fiscale al fine di firmare il contratto e depositare la firma.

Un conto corrente senza spese?

Sei interessato a un conto corrente senza spese? Valuta il conto N26! In pochi minuti puoi aprire gratis un conto corrente sicuro e 100% mobile! Come fare per aprire un conto N26? Basta cliccare sul seguente link!

Apri il conto corrente N26 in pochi minuti

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
Plus500
  • Licenza: CySEC
  • Vasta scelta di CFD
  • Deposito min: 100 €
Piattaforma per professionisti - Vasta scelta di CFD Prova Gratis Plus500 opinioni
ROInvesting
  • Licenza: CySEC
  • Sponsor A.C. Milan
  • Investi con Paypal
Formazione Trader Prova Gratis ROInvesting opinioni
IC Markets
  • Licenza: ASIC
  • Broker NO ESMA
  • Leva finanziaria alta
Broker NO ESMA - leva finanziaria alta Prova Gratis IC Markets opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Turbo24, i primi certificati turbo quotati H24 al mondo, barrier, vanilla options e CFD...

Scopri di più
X

Valoreazioni.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Il 74/89% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD.