Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 20-05-2013 6:06

Costi del conto deposito

Il conto deposito consente ai risparmiatori di ottimizzare la gestione della propria liquidità, attraverso un mix di alto rendimento e bassi costi. Spinte dalla necessità di aumentare la raccolta anche attraverso il canale retail, le banche hanno dato vita in Italia a un prodotto particolarmente attraente. In primis l’appeal di questa forma di investimento deriva dai costi molto contenuti. Infatti, l’apertura di un conto deposito è quasi sempre gratuita e non sono previste spese di gestione. Questo perché il conto deposito non presenta le stesse caratteristiche di un conto corrente.

Infatti, la maggior parte dei conti deposito consente solo di parcheggiare la liquidità per un periodo predefinito di tempo (solitamente da 3 a 24 mesi) o senza alcun vincolo temporale. I classici servizi bancari offerti da un conto corrente – come i prelievi al bancomat, assegni, bonifici o accredito dello stipendio – non sono previsti in un conto deposito, salvo alcuni casi particolari di banche online che hanno integrato quasi tutti i principali servizi bancari in un unico prodotto.

Per aprire un conto deposito è necessario avere un conto corrente d’appoggio, non necessariamente dello stesso gruppo bancario con il quale si intende allacciare un nuovo rapporto contrattuale definito soltanto alla sfera della remunerazione della liquidità. Essendo i conti deposito a costo zero, per ciò che concerne la gestione stessa del conto, l’unica voce di costo a carico dei risparmiatori arriva dalle tasse.

Dal primo gennaio 2012 l’aliquota fiscale sugli interessi maturati è scesa al 20% dal 27%. Tuttavia sui conti deposito viene applicata anche la cosiddetta “patrimonialina”, ovvero un’imposta di bollo proporzionale dello 0,15% sul capitale investito. Non ci sono più limiti al bollo, come accadeva invece in passato. Per attrarre nuovi clienti spesso le banche lanciano promozioni di conti deposito senza imposta di bollo, che diventa cosìa carico della banca.


Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200$
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CYSEC, FSA, MIFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250$
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Dukascopy Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

Valoreazioni.com