Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 14-05-2013 6:08

Imposta di bollo sui depositi vincolati

Quando la liquidità versata su un conto corrente diventa una forma di investimento e, quindi, non più una provvista di cassa, viene applicata la cosiddetta “patrimonialina” sul denaro investito. Si tratta di un prelievo dello 0,15% alla stregua di quanto già accade per un tipico conto deposito vincolato. Sull’argomento è intervenuta di recente l’Agenzia delle Entrate per chiarire la situazione relativa a quei conti correnti ordinari con somme di denaro vincolate, che quindi non sfuggono all’imposta di bollo proporzionale dello 0,15% sul capitale investito.

La nuova circolare n. 15/E del 10 maggio 2013 fornisce ulteriori chiarimenti sull’applicazione della mini-patrimoniale da applicare alle forme di investimento così come sancito dal Dl 201/2011, che estende il perimetro dell’imposta anche ai conti deposito. Queste istruzioni fanno seguito a quelle contenute nella circolare n. 48/E del 21 dicembre 2012. I chiarimenti più rilevanti arrivano sulla distinzione tra conto corrente e conto deposito.

Nel primo caso si applica una tassa fissa di 34,2 euro annui, che sale a 100 euro pe le società. Se la giacenza media annua sul conto corrente è inferiore a 5mila euro, l’imposta non è dovuta. I depositi bancari, invece, sono sottoposti al pagamento del bollo proporzionale dell’1,5 per mille a partire dal 1° gennaio 2013. L’aspetto più importante riguarda la funzione del denaro versato sul conto corrente.

Infatti, se le somme vengono depositate con un vincolo temporale per realizzare un interesse, allora dovrà essere applicata l’imposta di bollo dell’1,5 per mille come avviene per i conti deposito vincolati tradizionali. Tuttavia, queste somme di denaro non rientreranno nel calcolo della giacenza media dei 5mila euro annui, che fanno scattare l’imposta dei 34,2 euro. Inoltre, secondo quanto scritto nella circolare delle Entrate, le somme libere non devono essere oggetto di autonoma tassazione rispetto al rapporto di conto corrente, anche se vengono remunerate con un interesse.


Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200$
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CYSEC, FSA, MIFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250$
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Dukascopy Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Termini di ricerca:

  • bolli 2 per mille conti deposito vincolati

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

Valoreazioni.com