Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 10-03-2015 9:30 Aggiornato il: 09-03-2015 21:35

Gtech non distribuirà il saldo sul dividendo

Gtech non distribuirà il saldo sul dividendo 2014; lo ha comunicato il board del gruppo in seguito alla presentazione dei conti dell’esercizio scorso. Intanto il gruppo sta perfezionando l’acquisizione di IGT che dovrebbe concludersi entro i primi giorni di aprile 2015 e che permetterà alla società di consolidare la propria leadership sul mercato dei giochi.

🥇 Con AvaProtect fai trading senza preoccupazioni! Temi di perdere con una posizione? AvaTrade ti protegge…Nessun rischio, MOLTI vantaggi. Scopri di piu’ ⭐ Ricevi 100.000 € di denaro virtuale con un account demo gratuito >>

🥇 Con AvaProtect fai trading senza preoccupazioni! Temi di perdere con una posizione? AvaTrade ti protegge…Nessun rischio, MOLTI vantaggi. Scopri di piu’ ⭐ Ricevi 100.000 € di denaro virtuale con un account demo gratuito >>

I vertici di Gtech hanno sottolineato che all’assemblea degli azionisti non verrà proposto il pagamento del saldo sul dividendo; lo scorso 21 gennaio era stato pagato un acconto di 0,75 euro per azione (si veda: Gtech distribuirà l’acconto sul dividendo il 21 gennaio 2015).

Il management di Gtech ha comunicato la propria decisione in seguito alla presentazione del bilancio dell’esercizio 2014, il quale ha evidenziato ricavi in leggero aumento ma utile netto in calo, nonché un incremento dell’indebitamento netto.

Nel dettaglio, il gruppo ha chiuso il 2014 con ricavi pari a 3,07 miliardi di euro, in aumento, seppur lieve, rispetto ai 3,06 miliardi del 2013; il margine operativo lordo è salito del 4 per cento, ovvero a 1,08 miliardi di euro, rispetto agli 1,04 miliardi dell’esercizio scorso; l’utile operativo è aumentato dell’1,4 per cento raggiungendo quota 567 milioni; al contrario, l’utile netto è stato di 83,3 milioni, in calo rispetto ai 175,4 del 2013.

Gli investimenti nel corso dell’esercizio sono stati pari a 254 milioni di euro, mentre il flusso di cassa operativo è stato di 821 milioni contro i 696 milioni dell’esercizio 2013. Il trimestre migliore per la società è stato il quarto, nel quale i ricavi consolidati sono stati di 809 milioni di euro, in aumento di circa il 5 per cento rispetto ai 773 milioni dello stesso periodo del 2013.

Alla fine del 2014, l’indebitamento netto del gruppo era salito a 2,59 miliardi di euro rispetto ai 2,51 miliardi di inizio anno e ciò si deve soprattutto all’acquisizione di IGT, il cui closing dovrebbe avvenire il 7 aprile 2015 (si veda: Gtech emette un bond da 5 miliardi di dollari).


Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

BrokerCaratteristicheVantaggiConto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
IG
  • Licenze: CONSOB, BaFin
  • Conto CFD, Barrier&Options, Turbo24
  • No deposito minimo
Con IG puoi fare trading sui primi certificati turbo al mondo H24 Prova Gratis IG opinioni
ETFinance
  • Licenza CySEC
  • Piattaforma MT4
Centro di formazione completo di corsi ed ebook sul trading online. Prova Gratis ETFinance opinioni
AvaTrade
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova Gratis AvaTrade opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valoreazioni.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Il 74-89% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

Apri un conto demo gratuito con AvaTrade ✅ Ricevi 100.000 € di denaro virtuale per praticare la tua strategia di trading ⭐☎ Supporto vincente.

 

Approfitta dei nostri Expert Advisor e delle piattaforme di copy trading, oltre al trading sulle criptovalute 24/7. Con licenze di regolamentazione in 6 giurisdizioni, garantiamo un’esperienza di trading senza difficoltà.

 

AvaTrade è orgoglioso di essere partner globale del Manchester City, campioni della premier league 2018/19