Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 15-11-2013 9:39 Aggiornato il: 15-11-2013 9:40

Unipol dividendo agli azionisti nel 2014

Gli azionisti di Unipol dovrebbero intascare nel corso della prima parte del 2014 un dividendo relativo all’esercizio 2013. A rassicurare tutti coloro che hanno deciso di investire nella compagnia assicurativa acquistando le sue azioni è stato l’amministratore delegato Carlo Cimbri in occasione della conference call tenuta a seguito dell’approvazione e pubblicazione dei risultati realizzati nel corso dei primi nove mesi del 2013.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

In particolare, il manager ha affermato di ritenere che ad oggi non c’è alcun valido motivo per cui gli azionisti non dovrebbero ricevere un dividendo. Pertanto, in base alle previsioni del momento, Cimbri ha confermato l’intenzione del management di proporre la distribuzione di dividendi, proposta su cui sarà poi l’assemblea a decidere. Cimbri ha poi ribadito il suo punto di vista, ovvero che un’adeguata remunerazione del capitale non è un’attività accessoria ma primaria per chi amministra aziende quotate.

Le rassicurazioni agli azionisti in tema di dividendi, come anticipato, sono arrivate in occasione della presentazione dei risultati realizzati nel corso dei primi nove mesi del 2013, archiviati con un utile netto di pertinenza del gruppo di 107 milioni di euro, contro i 199 milioni di euro dello stesso periodo dello scorso anno in cui erano però ricompresi anche gli effetti dell’acquisizione di Fondiaria Sai/Premafin relativi al solo terzo trimestre. La raccolta premi totale si è attestata a 12,19 miliardi di euro, ossia in aumento dello 0,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Al 30 settembre 2013 il margine di solvibilità, che indica la solidità patrimoniale delle compagnie assicurative, era pari a 1,7 volte i requisiti richiesti, ossia in miglioramento rispetto all’1,6 di inizio anno, con un eccesso di capitale di circa 3,1 miliardi di euro, mentre il patrimonio netto era pari a 5,42 miliardi di euro, dai 5,31 miliardi di inizio anno.

chiusura
variazione
()
APERTURA
MASSIMO
MINIMO
AGGIORN.
01/01/70 00:00

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
200$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTrade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Broker con più regolamentazioni
Copy trading
Segnali di Trading
3
ROInvesting
Deposito minimo
215€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC / MiFID II
A.C. Milan PARTNER
Investi con Paypal
4
101Investing
Deposito minimo
250$
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC
Gran numero di valute e criptovalute
Deposito min: 250 $

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

X

Valoreazioni.com

Avviso di rischio - Il 67-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.