Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 11-11-2014 13:16 Aggiornato il: 01-05-2016 18:31

Come richiedere l’indennità di accompagnamento

Le persone affette da alcune malattie o alcune categorie di invalidi hanno diritto all’indennità di accompagnamento, un sostegno economico dello Stato che viene erogato dall’Inps. Oggi affronteremo proprio questo tema, scoprendo quali sono i requisiti per richiedere l’indennità di accompagnamento e come fare a richiederla.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

Chi può richiedere l’indennità di accompagnamento

Possono fare richiesta di indennità di accompagnamento coloro che hanno avuto il riconoscimento di una invalidità totale e permanente del 100% e che hanno incapacità a deambulare e a svolgere le normali attività quotidiane senza l’aiuto di un accompagnatore. Questa indennità spetta anche ai ciechi civili assoluti, alle persone affette dalla sindrome di Down, dal morbo di Alzheimer, dall’epilessia e a coloro che sono sottoposti a chiemioterapia.

Requisiti per richiedere l’indennità di accompagnamento

Per prima cosa serve la certificazione della propria condizione di salute, dopodiché è necessario soddisfare i seguenti requisiti:

– essere cittadini italiani o cittadini UE residenti in Italia, o cittadini extracomunitari in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;
– risiedere in Italia;
– non essere ricoverati in strutture sanitarie con retta a carico dello Stato o di altro ente pubblico o ricoverati in reparti di lungodegenza o riabilitativi.

Se si soddisfano tali requisiti, l’indennità viene concessa a prescindere dall’età, dalle condizioni reddito e del nucleo familiare dell’invalido. Infine, l’indennità non è reversibile e quindi non è trasmissibile agli eredi.

Come richiedere l’indennità di accompagnamento

Per richiedere l’indennità di accompagnamento bisogna fare domanda alla Commissione Medica per gli invalidi civili della Asl del proprio Comune di residenza. Al tale domanda bisogna allegare:

– certificato di residenza
codice fiscale
certificato rilasciato dal medico curante che dovrà indicare l’invalidità del paziente
tutta la documentazione sanitaria originale e in fotocopia che dimostri l’invalidità certificata dal medico.

Una volta presentata la domanda bisogna attendere la convocazione da parte dell’Inps per la visita presso la Commissione della Asl (generalmente entro 6 mesi), la quale assegnerà la percentuale di invalidità.

L’importo dell’indennità di accompagnamento è pari a 504,07 euro mensili per 12 mesi e non è soggetta a Irpef.

+

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
200$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTrade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Broker con più regolamentazioni
Copy trading
Segnali di Trading
3
ROInvesting
Deposito minimo
215€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC / MiFID II
A.C. Milan PARTNER
Investi con Paypal
4
101Investing
Deposito minimo
250$
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC
Gran numero di valute e criptovalute
Deposito min: 250 $

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X

Valoreazioni.com

Avviso di rischio - Il 67-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.