Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 16-08-2014 10:30 Aggiornato il: 01-05-2016 18:33

Come sollecitare il rimborso Irpef

Se al momento della presentazione della dichiarazione dei redditi tramite 730 o modello Unico è risultato che avere versato imposte in misura maggiore a quanto dovuto, avete diritto a essere rimborsati. Oggi scopriremo la procedura per sollecitare il rimborso Irpef che, molto spesso, ha tempi decisamente lunghi.

Se la dichiarazione dei redditi è stata presentata con il modello 730 (si veda: Rimborsi 730 entro ottobre 2014), il rimborso verrà accreditato direttamente nella busta paga o insieme alla pensione di luglio/agosto; se, invece, la dichiarazione è stata presentata con il modello Unico, i tempi si allungano molto: addirittura di due o tre anni. Ecco, quindi, che il sollecito è più che necessario

Per ottenere il rimborso Irpef ci sono due modi:

– tramite riporto o compensazione, ossia il contribuente indica nell’Unico la volontà di riportare il credito all’anno successivo oppure compensando il credito con altre tasse da versare.

– Il secondo modo è il cosiddetto rimborso diretto, che può essere richiesto nel caso in cui il contribuente non preveda di andare in “rosso” l’anno successivo. In questo caso bisogna comunicare il proprio Iban e le coordinate bancarie e attendere il bonifico da parte dell’Agenzia delle entrate.

Come dicevamo, in questo caso si rischia di attendere anni prima che il rimborso venga effettuato; come sollecitarlo?

Dopo l’eliminazione dello sportello specifico, i solleciti possono essere presentati direttamente all’ufficio dell’Agenzia delle Entrate; al momento, però, non esiste un modulo specifico da compilare, quindi il sollecito del rimborso Irpef può essere scritto su carta semplice e poi inviato a mezzo raccomandata A/R all’ufficio di competenza territoriale.

Generalmente i rimborsi avvengono dopo due o tre anni; per monitorare lo stato di avanzamento dei rimborsi di imposte risultanti dalle dichiarazioni si può andare direttamente all’ufficio dell’Agenzia delle Entrate oppure chiamare il numero 848.800.444. Chi è in possesso del codice Pin può verificare lo stato del rimborso su internet grazie al “Cassetto fiscale” dei servizi telematici dell’Agenzia.


Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200$
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CYSEC, FSA, MIFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250$
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Dukascopy Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Termini di ricerca:

  • come richiedere un sollecito rimborso allagenzia delle entrate
  • istanza sollecito rimborso agenzia entrate
  • sollecito di rimborso
  • agenzia roma 4 sollecito trimborso
  • come sollecitare un rimborso azioni
  • istanza sollecito rimborso agenzia delle entrate
  • rimborso 730 tramite raccomandata market
  • sollecito rimborso agenzia delle entrate
  • sollecito rimborso irpef agenzia entrate

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

Valoreazioni.com