Valoreazioni
Pubblicato da: Alessandra Caparello - il: 16-02-2015 11:31

Dividere o frazionare un appartamento? Basta la CIL

Il decreto sblocca Italia convertito in legge 164 del 2014 ha introdotto importanti novità per quanto riguarda il frazionamento/accorpamento immobiliare per cui non si presenta più la SCIA, ma la CIL o la CILA, la Comunicazione di inizio lavori al Comune.

Dividere o frazionare un appartamento: via la SCIA, c’è la CIL

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

In sostanza chi vuole ristrutturare il suo appartamento, quindi rinnovare e sostituire alcune parti, come l’apertura di porte interne o lo spostamento di pareti, realizzare e migliorare i servizi igienico-sanitari e tecnologici oppure chi vuole dividere un alloggio grande in due più piccoli, o unire alloggi contigui (sia sullo stesso piano che su piani differenti) per realizzarne uno più grande, senza mai modificare la volumetria complessiva degli edifici e  la destinazione d’uso, non occorre alcun permesso da parte del comune.

Sarà necessario, prima di dare inizio ai lavori, trasmettere al comune, anche semplicemente per via telematica senza recarsi negli uffici, la Comunicazione di Inizio Lavori, la così detta CIL, accompagnata da una asseverazione di un tecnico abilitato alla professione.

La comunicazione di inizio lavori asseverata (CILA) invece è quella sottoscritta da un professionista tecnico abilitato, il quale attesta, sotto la propria responsabilità, che i lavori sono coerenti con le regole e i piani approvati e che sono compatibili con la normativa in materia sismica e con quella sul rendimento energetico nell’edilizia e che i lavori non interessano le parti strutturali dell’edificio.

Quando i lavori saranno ultimati si potrà inviare al comune anche una comunicazione di fine lavori, valida ai fini dell’dell’ aggiornamento delle variazioni catastali (art 17 primo comma lettera b) dell’ art 17 regio decreto 13 aprile 1939 n. 652) che obbliga l’amministrazione comunale a inoltrare tempestivamente e direttamente la documentazione ai competenti uffici dell’Agenzia delle entrate.

I costi ridotti

Oltre alla burocrazia semplificata, anche i costi per dividere o frazionare un appartamento sono ridotti: i costi sugli oneri vanno pagati al comune infatti solo nel caso in cui le trasformazioni effettuate determinano un aumento della superficie calpestabile dell’ appartamento che genera una erogazioni maggiore di servizi da parte dell’amministrazione comunale, il così detto “carico urbanistico” (necessità di più acqua, più fognatura, più parcheggi, ecc).

+

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
200$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTrade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Broker con più regolamentazioni
Copy trading
Segnali di Trading
3
ROInvesting
Deposito minimo
215€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC / MiFID II
A.C. Milan PARTNER
Investi con Paypal
4
101Investing
Deposito minimo
250$
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC
Gran numero di valute e criptovalute
Deposito min: 250 $

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X

Valoreazioni.com

Avviso di rischio - Il 67-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.