Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 02-04-2014 11:27 Aggiornato il: 01-05-2016 22:10

Mediazione tributaria e Legge di Stabilità 2014

A seguito dell’entrata in vigore della Legge di Stabilità 2014 (Legge n. 147 del 27 dicembre 2013), la mediazione tributaria ha subito alcune variazioni. Anzitutto, tale procedura è diventata condizione di procedibilità del ricorso e non di ammissibilità.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

La disciplina originaria (D.L. n. 98/2011, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 111/2011), infatti, prevedeva che la mediazione dovesse essere tentata, pena l’inammissibilità del ricorso alla Commissione Tributaria Provinciale competente, mentre ora nel caso in cui il soggetto non presenti istanza di mediazione prima di proporre ricorso presso la Commissione Tributaria Provinciale non perderà automaticamente la causa, come avveniva in precedenza. Il ricorso viene semplicemente dichiarato improcedibile e non inammissibile. Il tutto si traduce quindi in un vizio di procedura da cui deriva l’obbligo di attendere il termine di 90 giorni dalla presentazione dell’istanza di mediazione prima di potersi costituirsi in giudizio.

Ma questa non è l’unica novità in tema di mediazione tributaria introdotta dalla Legge di Stabilità 2014. In virtù della nuova normativa, infatti, la mediazione tributaria può avere ad oggetto anche i contributi previdenziali e assistenziali, senza l’applicazione di sanzioni e interessi, inoltre è previsto che la riscossione e il pagamento delle somme dovute in base all’atto impugnato vengano sospesi per tutta la durata del procedimento di mediazione.

La procedura della mediazione tributaria, ricordiamo, si attiva attraverso apposita istanza del contribuente e si conclude entro novanta giorni dalla data di presentazione della stessa.


Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
200$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC, Consob, CNMV, BaFin, KNF
Strumenti Intregrati
3
ROInvesting
Deposito minimo
215€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC / MiFID II
A.C. Milan PARTNER
Investi con Paypal
4
101Investing
Deposito minimo
250$
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC
Gran numero di valute e criptovalute
Deposito min: 250 $

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X

Valoreazioni.com

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.