Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 09-04-2019 8:48 Aggiornato il: 15-04-2019 11:36

Ammortamento di un assegno

In caso di assegno smarrito o rubato, dopo aver provveduto a sporgere denuncia presso le autorità competenti occorre provvedere all’ammortamento dell’assegno stesso. L’ammortamento, in particolare, è una procedura volta a privare di validità il titolo di credito e ad assicurarne il pagamento al legittimo proprietario.

  🔝 CONTO E CARTA GRATUITI – Conto corrente ZERO SPESE con N26 — Carta Conto con IBAN (anche prelievi e bonifici gratuiti)  + Bonus fino a 150€ invitando i tuoi amici. ✅ Scopri di più sul sito ufficiale >>

  🔝 CONTO E CARTA GRATUITI – Conto corrente ZERO SPESE con N26Carta Conto con IBAN (anche prelievi e bonifici gratuiti)  + Bonus fino a 150€ invitando i tuoi amici. ✅ Scopri di più sul sito ufficiale >>

L’ammortamento può essere richiesto solo dal beneficiario dell’assegno stesso, mentre in caso di assegno circolare l’ammortamento può essere richiesto sia dal beneficiario che dall’istituto che lo ha emesso.

Per chiedere l’ammortamento occorre presentare apposita istanza al Tribunale del luogo in cui l’assegno bancario è pagabile, al Tribunale del luogo in cui vi sia una sede dell’istituto bancario che ha emesso l’assegno circolare oppure al Tribunale del luogo in cui il ricorrente ha il domicilio. L’istanza viene solitamente presentata attraverso la compilazione di un modulo disponibile presso il Tribunale stesso.

Una volta ricevuta l’istanza, il Tribunale provvede a svolgere gli opportuni accertamenti e successivamente emette un decreto con cui pronuncia l’ammortamento e autorizza il pagamento dell’assegno una volta trascorsi 15 giorni dalla pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale. Contro il decreto di ammortamento il detentore dell’assegno può proporre opposizione, che a sua cura deve essere notificata al ricorrente, al trattario e al traente. Se l’opposizione non viene proposta oppure viene rigettata con sentenza definitiva l’assegno bancario per il quale è stato chiesto l’ammortamento perde efficacia.

La procedura di ammortamento di un assegno, ricordiamo, non riguarda gli assegni con dicitura “non trasferibile” poiché in tal caso, qualora l’assegno venga smarrito, il beneficiario dell’assegno ha diritto di ottenere, a proprie spese, un duplicato denunciando la perdita alla banca e alla persona che ha emesso l’assegno.


Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

BrokerCaratteristicheVantaggiConto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
Investous
  • Segnali di trading
  • Conto demo da 100.000€ virtuali
Segnali di trading e conto demo da 100.000€ virtuali Prova Gratis Investous opinioni
ETFinance
  • Licenza CySEC
  • Piattaforma MT4
Centro di formazione completo di corsi ed ebook sul trading online. Prova Gratis ETFinance opinioni
IG
  • Licenze: CONSOB, BaFin
  • Conto CFD, Barrier&Options, Turbo24
  • No deposito minimo
Con IG puoi fare trading sui primi certificati turbo al mondo H24 Prova Gratis IG opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valoreazioni.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Il 74-89% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

 

Scopri la semplicità della piattaforma
WEBTRADER di Investous!

 

Inizia a fare trading con un conto demo gratuito da 100.000$

Ora puoi fare trading sui CFD e nel forex con spread competitivi una leva fino a 1:400*