Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 11-01-2019 12:16 Aggiornato il: 28-02-2019 10:23

Bonus carburante come funziona?

Nei giorni scorsi Guidi e Padoan hanno firmato il decreto “bonus carburante” che prevede due anni di agevolazioni economiche per un totale di oltre 170 milioni euro.

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Si tratta di fondi che erano stati bloccati e ora riattivati per erogare agevolazioni finanziarie ai cittadini delle Regioni nelle quali vengono estratti petrolio e gas e che hanno rigassificatori funzionanti nel 2011 e nel 2012.

Il decreto sul bonus carburante riconosce la partecipazione a quote del Fondo costituito con royalties dall’estrazione di gas e petrolio nelle Regioni nelle quali si trovano impianti di rigassificazione, come Veneto e Liguria, e l’erogazione di agevolazione per le fasce sociali più deboli.

Il fondo costituito per le produzioni 2011 stanzia 79 milioni di euro circa; la maggior parte di questi fondi è per la Basilicata, con oltre 48 milioni d euro, poi il Veneto con 8,3 milioni. Solo per la Basilicata c’è un riconoscimento di mancati accrediti bonus pari a 4,4 milioni di euro. Il fondo per le produzioni 2012 supera i 93 milioni di euro e sono previsti 72 milioni per la Basilicata e 4,1 milioni per il Veneto.

Il nuovo criterio di attribuzione del bonus è legato al reddito; le due annualità, il 2011 e il 2012. verranno erogate entro i primi mesi del 2015. Coloro che non percepiscono redditi o hanno un reddito sotto i 28mila euro annui riceveranno un bonus doppio; coloro che, invece, appartengono alla fascia più alta secondo l’Irpef riceveranno solo il bonus minimo da 30 euro. Facciamo un esempio concreto: una famiglia composta da 4 persone con patente, tutte con reddito sotto i 28 mila euro l’anno, riceverà 1500 euro, ai quali andrà aggiunto un altro bonus relativo alla produzione 2013.

A causa dell’elevata quota spettante, in Basilicata è già attiva una carta prepagata appartenente al circuito MasterCard presso la quale verrà depositato un importo che potrà essere speso solo per il rifornimento di carburante.

Non è finita qui: il bonus relativo al 2013, da erogare nell’estate del 2015, verrà erogato a un maggior numero di persone in quanto verrà eliminata la limitazione ai soli patentati estendendo, così, il bonus a tutti i cittadini maggiorenni residenti nella Regione.

Link utili:

Consigli per risparmiare sul carburante

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200$
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 250 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
IC Markets Deposito: 200€
Licenza: AFSL/ASIC - FSA
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250$
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
IG Markets Deposito: 0€
Licenza: FCA / CONSOB
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Dukascopy Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valoreazioni.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD.