Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 25-03-2014 10:30 Aggiornato il: 02-05-2016 12:59

Conseguenze assegno scoperto

Per assegno scoperto si intende un assegno emesso senza che sul conto corrente collegato ci siano depositati soldi sufficienti a coprire l’importo su di esso indicato. Ma quali sono le conseguenze di un assegno scoperto?

Anzitutto occorre precisare che un assegno scoperto configura un vero e proprio reato, anche se con il D.Lgs. 30.12.1999 n. 507 esso è stato depenalizzato, per cui ad oggi è qualificabile solo come un illecito amministrativo. In ogni caso, la procedura inizia con il cosiddetto “preavviso di revoca” inviato dalla banca al correntista. Si tratta di una sorta di invito a versare sul conto corrente la somma dovuta e a presentare prova del pagamento entro un termine prestabilito indicato nel preavviso stesso. Oltre a versare la somma indicata sull’assegno, il cliente deve pagare una penale (10% dell’ammontare dell’assegno), gli interessi legali e le eventuali spese di protesta. Il pagamento può avvenire mendiante versamento sul conto corrente, mediante pagamento direttamente al beneficiario dell’assegno oppure mediante pagamento all’ufficiale giudiziario competente.

Nel caso in cui non si provveda al pagamento tardivo entro i termini indicati, la banca anzitutto segnala il nominativo del correntista alla Centrale Allarmi Interbancaria (CAI). Conseguenza immediata di tale segnalazione è la cosiddetta “revoca del sistema“, ossia l’impossibilità di emettere assegni bancari per un periodo di sei mesi.

La banca deve inoltre inoltrare apposita segnalazione al Prefetto che, valutati gli atti, può emettere l’ordinanza-ingiunzione di pagamento di una sanzione pecuniaria, eventualmente in aggiunta ad una sanzione accessoria, oppure disporre l’archiviazione del procedimento. La sanzione pecuniaria va da 516,46 a 3.098,74, oppure da 1.032,91 a 6.197,48 euro nel caso in cui l’importo dell’assegno risulta superiore a 10.329,14 euro o in caso di di violazioni reiterate. Le sanzioni accessorie, invece, possono consistere, oltre che nel divieto di emettere assegni per un periodo comrpeso tra i due e i cinque anni, nell’interdizione dall’esercizio di una professione e nell’interdizione dall’esercizio degli uffici direttivi.


Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200$
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CYSEC, FSA, MIFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250$
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Dukascopy Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

Valoreazioni.com