Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 01-07-2013 6:53

Titoli di stato e fallimento della banca

Cosa succede ai titoli di stato acquistati mediante la nostra banca, se la stessa va in fallimento? Nel caso di malaugurata ipotesi di crack bancario, non bisogna temere per la sicurezza del patrimonio investito in titoli di stato. Infatti, gli investimenti effettuati dal risparmiatore privato attraverso la banca vengono separati dal patrimonio dell’istituto di credito e segregati in conti diversi. Infatti, il deposito titoli messo a disposizione del risparmiatore per fare investimenti, non è altro che un servizio di custodia degli stessi che non rientra però nel bilancio della banca.

I titoli di stato sono investimenti apparentemente sicuri. La recente crisi del debito sovrano europeo ha fatto capire agli investitori che anche i paesi più sviluppati possono avere problemi e sperimentare un crollo del valore dei propri titoli di stato. Quando si investe in bond pubblici l’unico verso rischio per il risparmiatore è il fallimento dello Stato sovrano che li ha emessi.

In questo caso il risparmiatore può perdere tutto il denaro investito nei titoli di stato. Storicamente i paesi sviluppati non hanno più avuto problemi di questo tipo a partire dal secondo dopoguerra. L’unico paese che ha sperimentato un “default tecnico” è stato la Grecia, che tra il 2010 e il 2012 è stato salvato da Fmi-Ue-Bce con un piano di ristrutturazione del debito, che ha provocato perdite superiori al 50% del valore nominale dei titoli pubblici.

Più che un default totale, per lo Stato sovrano è più probabile la ristrutturazione del debito (o il suo riscadenziamento). Tuttavia, seppur in misura minore, anche questa prassi è negativa per il risparmiatore, che può perdere buona parte del denaro investito in questi titoli di stato oggetto della ristrutturazione. I rischi maggiori arrivano quando si investe in titoli di stato di paesi emergenti con rating molto basso (non-investment grade): qui c’è il rischio di assistere a default totali o parziali fino all’80% del valore nominale dei titoli.


Migliori piattaforme di Trading & Forex
# Broker Dettagli
1eToro Licenza: CySEC
Conto demo gratuito
Deposito min: 50 $
DEMO
Opinioni eToro 5 stelle
2Markets Licenza: CYSEC, FSA, MIFID
Conto demo gratuito
Deposito min: 100 €
DEMO
Opinioni Markets 5 stelle
324Option Licenza: CySEC
Conto demo gratuito
Deposito min: 100 €
DEMO
Opinioni 24Option 5 stelle
4ITRADER Licenza: CySEC, MiFID
Conto demo gratuito
Deposito min: 250$
DEMO
Opinioni ITRADER 5 stelle
5XTB Licenza: KNF (licenza polacca)
Conto demo gratuito
Deposito min: 100 €
DEMO
Opinioni XTB 5 stelle
6Dukascopy Licenza: FCMC - MiFID
Conto Demo ECN gratuito - data feed completo
Deposito min: 100 €
DEMO
Opinioni Dukascopy 5 stelle
*Your capital is at risk (CFD service)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Termini di ricerca:

  • titoli e fallimento
  • azioni-se-stato-va-in-default
  • se banca fallisce btp dove vanno

Avviso di rischio: Fare trading su Forex e CFD comporta un sostanziale rischio di perdite e c'è la possibilità di perdere tutto il capitale investito.Your capital might be at risk

Valoreazioni.com