Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 15-06-2013 9:50 Aggiornato il: 11-06-2013 11:42

Azioni bancarie italiane sconsigliate da Société Générale

Gli analisti di Société Générale in un recente report hanno sconsigliato agli investitori di inserire nel proprio portafoglio le azioni del settore bancario italiano.

⭐ Ricevi 100.000 € di denaro virtuale con un account demo gratuito per praticare la tua strategia di trading ☎ Supporto vincente, trading in sicurezza e app AvatradeGo per il tuo smartphone. – Prova Demo >>

⭐ Ricevi 100.000 € di denaro virtuale con un account demo gratuito per praticare la tua strategia di trading ☎ Supporto vincente, trading in sicurezza e app AvatradeGo per il tuo smartphone. – Prova Demo >>

In particolare, gli esperti della banca d’affari francese hanno invitato gli investitori a non farsi ingannare dalla performance messa a segno dalle azioni bancarie italiane nel corso della prima parte dell’anno,  quando hanno sovraperformato l’indice Eurostoxx soprattutto grazie a conti trimestrali che hanno superato le attese del consenso. Piuttosto, hanno posto l’accento sulla bassa qualità dei risultati trimestrali, sulla scarsa qualità del credito, che a loro avviso non sta affatto migliorando, e sull’ulteriore deterioramento dei dati macroeconomici che inevitabilmente andranno ad incidere negativamente.

Attualmente le banche italiane scambiano con un premio del 16% circa rispetto ai principali competitor europei, circostanza che secondo gli analisti di Société Générale non è sostenibile in considerazione del contesto di deterioramento. Il problema principale, a loro avviso, è dato dall’elevato ammontare dei crediti deteriorati, che impone livelli elevati di accantonamenti per perdite su crediti.

Pertanto, gli esperti prevedono che la redditività del settore bancario italiano arrivi solo al 6,6% nel 2015, quindi ben al di sotto del 20,1% del 2007. A tutto questo bisogna poi aggiungere l’incertezza che deriverà dai prossimi stress test dell’Eba.

A fronte di tutto ciò, dunque, la loro preferenza va a titoli bancari non italiani, tuttavia tra questi ultimi viene indicata come preferita Intesa Sanpaolo rispetto ad Unicredit, in quanto la prima tratta ad un premio più basso rispetto ai principali competitor europei. Tra le piccole, invece, la preferita è UBI Banca.


Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

BrokerCaratteristicheVantaggiConto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
IG
  • Licenze: CONSOB, BaFin
  • Conto CFD, Barrier&Options, Turbo24
  • No deposito minimo
Con IG puoi fare trading sui primi certificati turbo al mondo H24 Prova Gratis IG opinioni
ETFinance
  • Licenza CySEC
  • Piattaforma MT4
Centro di formazione completo di corsi ed ebook sul trading online. Prova Gratis ETFinance opinioni
AvaTrade
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova Gratis AvaTrade opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valoreazioni.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Il 74-89% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

Apri un conto demo gratuito con AvaTrade ✅ Ricevi 100.000 € di denaro virtuale per praticare la tua strategia di trading ⭐☎ Supporto vincente.

 

Approfitta dei nostri Expert Advisor e delle piattaforme di copy trading, oltre al trading sulle criptovalute 24/7. Con licenze di regolamentazione in 6 giurisdizioni, garantiamo un’esperienza di trading senza difficoltà.

 

AvaTrade è orgoglioso di essere partner globale del Manchester City, campioni della premier league 2018/19