Valoreazioni
Pubblicato da: Investitore - il: 17-10-2018 15:10

Investire in SICAV è sicuro o si corrono rischi? Ecco come proteggere i risparmi

Il ritorno delle tensioni sul debito dell’Italia non ha comportato solo il crollo di Borsa Italiana e uno spread BTP BUND su livelli che mancavano da anni, ma anche tutta una serie di preoccupazioni sul destino dei propri investimenti e dei propri risparmi. Sono certo che dall’inizio delle tensioni tra Italia ed Europa sul deficit PIL anche tu ti sarai posto la fatidica domanda: i miei risparmi sono al sicuro? Un interrogativo di questo tipo è generico nel senso che va poi adattato a quello che è il personale canale di investimento.

In questo post voglio parlare di un canale di investimento dei propri risparmi al quali si pensa poco: quello delle SICAV. In considerazione della fase difficile che i mercati attraversano proverò a dare una risposta a domande del tipo: investire in SICAV oggi è sicuro? Investire in SICAV conviene o presenta dei rischi?

Già prima di andare a parlare nel dettaglio, voglio subito mettere in chiaro una cosa. Tutte le SICAV sono assolutamente sicure al pari delle banche. I dubbi e i timori su possibili rischi sono accentuati da quella che è la situazione in atto. Quello che voglio evidenziare è che il capitolo rischi, con questo contesto di instabilità, è stato ingigantito. In realtà rispetto a prima per le SICAV non è cambiato nulla. A mutare è stata solo la percezione dell’investire in SICAV oggi.

Investire in SICAV oggi è sicuro?

Gli investimenti in SICAV sono tra quelli in assoluto più tutelati. Ad affermarlo sono sono le stesse società che operano in questo settore e che offrono tutta una serie di tutele ai propri clienti. Si può quindi sindacare sulla convenienza o meno da un punto di vista economico ma non sulla sicurezza.  Attenzione però alle parole perchè affermare che investire in SICAV è sicuro non è la stessa cosa di dire che investire in SICAV oggi conviene. Personalmente alle SICAV ma come pure alle banche o altri canali tradizionali preferisco il CFD Trading ma questo è un altro discorso.

Investimento in SICAV di diritto lussemburghese come funziona

Sul mercato delle SICAV sono oggi presenti molte società di diritto lussemburghese. Probabilmente a causa della distanza geografica, i dubbi sulle SICAV di diritto lussemburghese sono addirittura maggiori rispetto a quelli verso le SICAV in generale. Anche in questo caso, però, ti faccio notare che non c’è assolutamente nulla di cui preoccuparsi. La SICAC Fidelity, ad esempio, ha recentemente pubblicato uno studio nel quale sono chiariti tutti i dubbi a riguardi. Fidelity, con un linguaggio semplice e alla portata di tutti, ha spiegato come funziona un investimento in una SICAV di diritto lussemburghese.

In pratica tu investitore trasmetti quello che è il tuo ordine di sottoscrizione al collocatore che poi si occupa di inoltrare tutto al SIP (Soggetto Incaricato dei Pagamenti. Quest’ultima figura svolge una funzione molto importante fungendo da sostituto di imposta e di intermediazione dei pagamenti. Il SIP farà confluire il denaro su un conto segretato presso la  Banca Depositaria lussemburghese.

Dove è depositato il patrimonio investito in una SICAV?

Il titolo di questo paragrafo corrisponde ad un’altra domanda molto frequente soprattutto di questi tempi. Se sei incerto se investire in una SICAV, sicuramente chiarire dove è depositato il patrimonio di una SICAV di diritto lussemburghese può aiutarti a stare più sereno. Restando al nostro esempio la Fidelity Funds è di proprietà degli investitori. Il patrimonio è detenuto su un conto segregato, in Lussemburgo, presso la Banca Depositaria (Brown Brothers Harriman Luxembourg S.C.A.) che ai sensi della legge è una banca registrata in Lussemburgo e autorizzata dall’autorità di vigilanza lussemburghese (CSSF).

Investire in SICAV rischi

I rischi dell’investimento in SICAV sono potenzialmente tanti poichè tante sono le parti coinvolte come ho accennato nel primo paragrafo. In teoria potrebbe accadere di tutto ma se proseguirai nella lettura di questo paragrafo dedicato ai rischi dell’investimento in SICAV ti renderai conto che il rischio è davvero basso se non nullo.

I rischi dell’investire in SICAV sono i seguenti:

  • rischio fallimento del soggetto collocatore
  • rischio fallimento della SIP ossia della ex banca corrispondente
  • rischio fallimento della banca depositaria
  • rischio fallimento della SICAV
  • rischio prelievo forzoso
  • rischio uscita Italia dall’Euro

Esaminerò uno per uno questi punti e ti renderai da solo conto del fatto che investire in SICAV conviene e non è rischioso.

Investire in SICAV rischio fallimento collocatore

Poichè il soggetto collocatore non ha alcun diritto sugli investimenti del cliente, in caso di fallimento non subiresti alcun danno di tipo patrimoniale. Nel caso in cui si verifichi il fallimento potresti semplicemente trasferire la tua posizione presso un altro soggetto collocatore oppure potresti chiedere alla Banca Corrispondente il rimborso totale della tua posizione ed uscire.

Investire in SICAV rischio rischio fallimento SIP

Anche in caso di fallimento della Banca Corrispondente, non avresti problemi poichè il tuo investimento non entra mai a far parte del patrimonio della Banca Corrispondente. I rischi sono quindi nulli poichè la tua posizione individuale verrebbe in automatico trasferita presso un altro soggetto incaricato dei pagamenti.

Investire in SICAV rischio fallimento banca depositaria

 

In caso di fallimento della banca depositaria sai comunque tutelato. Gli asset del Fondo sono registrati a nome del Fondo stesso e vengono detenuti in custodia dalla Banca Depositaria che a sua volta, è tenuta per legge a custodire i titoli del fondo in conti segregati distinti dal proprio bilancio. Anche nel caso in cui i titoli del fondo siano depositati
presso un Sub-Depositario, essi si profilano come asset del cliente e quindi sono separati da tutto il resto. Proprio questa separazione rappresenta la garanzia di massima tutela per il cliente.

Investire in SICAV rischio uscita Italia dall’Euro

Investire in SICAV è rischioso in caso di uscita dell’Italia dall’Euro. L’addio dell’Italia all’Euro avrebbe una serie di ripercussioni di non poco conto sul Paese. E’ appunto per questo motivo che spesso politici ed economisti affermano che l’adesione dell’Italia all’Euro è irrinunciabile. In considerazione delle ultime vicissitudini, però, Italia fuori dall’Euro è diventato un incubo ricorrente. Se anche tu temi che l’Italia possa uscire dall’Euro e ti chiedi quali potrebbero essere i rischi di un eventuale investimento in SICAV allora ti consiglio di proseguire la lettura di questo paragrafo. Scoprirai che molte delle paure sono decisamente esagerate.

Se l’Italia esce dall’Euro il tuo investimento in una SICAV di diritto lussemburghese è comunque al sicuro poichè il NAV dei comparti della SICAV continuerebbe ad essere denominato nella valuta del fondo ossia in Euro, in Dollari o in altra valuta. Nel momento del rimborso riceveresti l’importo di tua spettanza che sarebbe però convertito nella nuova divisa nazionale. In alternativa ti potresti veder indicato un nuovo conto in divisa diversa. Ricorda che nel caso di accredito della posizione maturata su un conto all’estero, tutti gli adempimenti di natura fiscale sarebbero a tuo carico.

Investire in SICAV rischio prelievo forzoso

Un altro rischio di cui spesso si sente parlare oggi è quello connesso al prelievo forzoso. Sempre a causa delle politiche del governo italiano, in tanti ritengono che l’aumento del deficit Pil in presenza di un debito pubblico così alto, possa portare ad un prelievo forzoso dai conti correnti. La preoccupazione è lecita anche perchè non sarebbe la prima volta che in Italia accade una cosa simile (ti ricorderai certamente di Amato…). Ad ogni modo nel caso di prelievo forzoso in Italia non avresti alcun problema con il tuo investimento in SICAV di diritto lussemburghese. Queste ultime, infatti, sono tenute alla legge del Lussemburgo e non a quella italiana.

Investire in SICAV conclusioni

Quali sono le conclusioni che puoi trarre da questo post? Io credo che tu sia partito con tanti dubbi e incertezze ma che, al termine della lettura, tu abbia ora una visione più chiara dell’investimento in SICAV. Ciò a cui ho puntato è stata la demolizione di una serie di luoghi comuni. Investire in SICAV è sicuro e ti mette al riparo da molti rischi.


Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200$
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CYSEC, FSA, MIFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250$
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Dukascopy Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

Valoreazioni.com