Valoreazioni
Pubblicato da: Investitore - il: 11-07-2016 17:53 Aggiornato il: 11-07-2016 18:09

Investire oggi in azioni a Wall Street: azioni da vendere e comprare luglio 2016

Se si è in cerca di rendimenti interessanti le azioni della borsa di Wall Street hanno certamente una marcia in più rispetto a quelle della borsa italiana. I prezzi dei titoli quotati sul listini americani (Dow Jones, S&P 500 e Nasdaq) sono semplicemente imparagonabili a quelli delle più forti azioni italiane. Soprattutto nell’ambito dei tecnologici Usa non è affatto una rarità trovare dei titoli il cui prezzo può essere addirittura a 3 cifre.

Wall Street

E’ quindi un dato di fatto che investire in azioni americane possa determinare un profitto molto più alto rispetto a quello ottenibile con un pacchetto azionario tutto italiano. Ma se comprando azioni della borsa americana si guadagna molto di più, perché tutti gli investitori non puntano verso l’azionario Usa?

La risposta è abbastanza chiara. In finanza, infatti, ogni alto profitto ha anche un costo elevato che, in questo caso, è rappresentato dal livello di rischio e dalla necessità di potersi poggiare su un solido bagaglio di conoscenze. Per poter sapere quali azioni della borsa di Wall Street comprare, infatti, si devono conoscere quei singoli titoli. Non solo. Per poter capire dove investire nelle azioni Usa si deve anche condurre preliminarmente l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale dei titoli e dei settori che si tengono sotto occhio.

Da un punto di vista “di principio”, le regole da seguire sono le stesse che dovrebbero essere rispettate nel caso in cui si decida di investire in azioni italiane. Ma stabilire quali azioni Usa comprare e vendere ha un elemento di difficoltà maggiore: la lingua.

 

Investire in azioni Usa luglio 2016: 3 titoli da tenere sotto osservazione

nasdaq Usa

Sono 3 le azioni Usa più interessanti per chi sceglie di investire in azioni di Wall Street nel mese di luglio. Si tratta di Micron Technology, Inc., Qualcomm Inc. e SolarCity Corporation. Tutte e 3 le azioni sono quotate sull’indice dei tecnologici Nasdaq che, tra alti e bassi, è sempre stato il paniere più interessante sulla borsa Usa.

Tutti e 3 i titoli citati, proprio all’inizio del mese di luglio 2016, sono stati oggetto di un intervento multiplo dagli analisti. Una serie di promozioni e bocciature hanno estremamente movimentato Micron Technology, Inc., Qualcomm Inc. e SolarCity Corporation creando spunti di acquisto o di vendita molto interessanti. Ma vediamo con ordine quelli che sono i consigli per investire in azioni di Wall Street a luglio.

 

Azioni SolarCity Corporation

quotazione SolarCity

Investire in azioni SolarCity non è più consigliato come nel mese di giugno. A cambiare le carte in tavola ci ha pensato Tesla Motors che ha ufficializzato il suo interesse per la quotata attiva nel campo delle rinnovabili. Solitamente le indiscrezioni in merito ad un’offerta fanno sempre bene ai titoli interessati e rappresentano un driver di sicuro interesse ma non è questo il caso.

Secondo gli analisti di Credit Suisse, infatti, una eventuali acquisizione avrebbe ricadute molto limitate per entrambi i players. Addirittura, stando al report degli analisti svizzeri, l’operazione avrebbe una logica molto limitata da punto di vista finanziario. E’ da questa consapevolezza che è maturato un taglio sia del rating che del target price.

Nello specifico il rating su SolarCity è stato ridotto da outperform a neutral con prezzo obiettivo rivisto da 38 euro a 27 euro. Le azioni SolarCity, quindi, non sono più interessanti mentre in precedenza esse erano certamente da tenere sotto osservazione perché il loro andamento sarebbe stato migliore rispetto a quello del mercato.

 

Azioni Qualcomm Inc. 

quotazione Qualcomm

Che il Nasdaq non per forza faccia rima con profitto lo si comprende anche dallo strano destino di un altro titolo che è passato dai riflettori di giugno alla prudenza di luglio. Stiamo parlando di Qualcomm Inc. che ha dovuto incassare ben 2 downgrade nel giro di poche settimane. Ad abbassare il rispettivo giudizio su Qualcomm sono state Bernestein e Evercore ISI.

La prima ha portato il rating sulla quotata da outperform a marketperform mentre la seconda è addirittura scesa da buy ossia acquistare ad un decisamente più prudente hold. La bocciatura, nel solo caso di Ervercore ISI, non ha riguardato solo il rating ma anche il target price. In questo caso, infatti, si è passati dai precedenti 60 euro a 55 euro. Bernstein, invece, è rimasta sui 55 euro.

Due distinti analisti, quindi, convergono sullo stesso prezzo obiettivo e questo in finanza è spesso sintomatico di un cambio totale di prospettiva. La morale è quindi chiara: chi vuole investire in azioni Usa dovrebbe puntare su altri titoli e non su Qualcomm che pure nel mese di giugno figurava tra le azioni di Wall Street da comprare.

 

Azioni Micron Technology

Micron

Terzo titolo da guardare con molta prudenza a Wall Street è Micron Technology. Anche in questo caso siamo in presenza di una quotata che dei mesi di maggio e giugno era considerata come una delle più interessante del Nasdaq mentre adesso è subentrato un atteggiamento molto più prudente. A far cambiare idea a molti analisti sono stati i conti trimestrali di Micron Technology.

Subito dopo la pubblicazione della trimestrale, infatti, Micron Technology ha registrato una flessione del 9% segno dell’insofferenza con la quale gli investitori hanno accolto i risultati della società attiva in un comparto molto delicato come è quello dei semiconduttori. Il forte calo rimediato sul Nasdaq, però, potrebbe aver penalizzato troppo il titolo Micron Technology e non è quindi un caso che, fermo restando la delusione per i risultati, adesso gli analisti non se la siano sentiti di rivedere al ribasso il loro giudizio.

Tra i consigli sulle azioni di Wall Street su cui investire, quindi, Micron Technology continua ad occupare un posto di tutto rispetto. La delusione per i conti trimestrali, infatti, si è concretizzata soprattutto su un downgrade di target price mentre il rating è rimasto invariato. Anche in questo caso si ha una convergenza di giudizio tra i vari analisti.

Più nel dettaglio, Stifel e Deutsche Bank hanno entrambe confermato il rating a buy ma hanno ridotto il target price che, per entrambi gli analisti, è passato da 16 dollari a 15 dollari. Un gradino più in basso si collocano Standard and Poor’s e Goldman Sachs. La prima ha ribadito il rating hold con target price che è stato addirittura aumentato da 11 dollari a 13 dollari mentre la seconda ha confermato il rating neutral con target price a 12 dollari dal precedente 11 dollari.

 

Come comprare azioni Wall Street oggi

comprare azioni

I canali per investire in azioni Usa sono gli stessi con cui si avrebbe a che fare scegliendo di comprare azioni italiane. E’ chiaro che una delle condizioni essenziali per puntare sui titoli di Wall Street è quella di avere una conoscenza molto approfondita del mercato azionario italiano che per numero di quotate, peso, capitalizzazione e prezzo per azione non ha assolutamente nulla a che spartire con il modesto mercato azionario italiano.

Fino a pochi anni fa, grossomodo fino a prima dello sviluppo delle tecnologie internet, l’unico modo possibile per acquistare azioni della borsa di Wall Street era quello di rivolgersi alla propria banca o a una SGR Società Gestione del Risparmio. In entrambi i casi l’acquisto di azioni Usa, e più in generale la composizione di un pacchetto tutto incentrato sull’azionario americano, avveniva grazie alla figura del consulente.

Era quindi questo esperto a fornire i consigli sulle migliori azioni della Borsa di Wall Street nonché ad inserire ed eliminare i titoli più o meno interessanti dal portafoglio di investimento. Chiaramente era (ed è) fatta salva la possibilità di un intervento diretto dello stesso investitore. Talvolta, infatti, ma solo al termine di una approfondita analisi tecnica e fondamentale, è lo stesso cliente a indicare un’azione da comprare o da vendere immediatamente. In tutti i casi, come è norma quando si decide di acquistare azioni, l’investitore diventa anche azionista del titolo. Il possesso fisico dell’azione determina tutta una serie di diritti (come ad esempio quello relativo alla maturazione del dividendo) ma anche tanti oneri. Non solo.

Ma decidere di comprare azioni di Wall Street in modo tradizionale significa anche dover sottostare a una imposizione fiscale con l’applicazione di una tassazione sui profitti maturati in borsa.

 

Investire in azioni Wall Street senza comprare azioni Usa

trading online Wall Street

Alla luce di tutte le implicazioni a cui si è accennato in precedenza, comprare azioni Usa può essere conveniente solo per chi ha fatto dell’investimento in borsa un punto fermo del proprio reddito. Eppure anche chi desidera investire in borsa mantenendo un profilo più basso ha oggi a disposizione degli strumenti per farlo. Attraverso le opzioni binarie e i Contratti per Differenza, infatti, si può investire sulle azioni di Wall Street senza necessariamente dover comprare i titoli.

I dati del resto parlano abbastanza chiaramente con una crescita costante negli ultimi anni di chi fa trading binario o trading sui CFD con sottostante azioni quotate a Wall Street. Sembra quasi un paradosso ma, soprattutto per quello che riguarda i Contratti per Differenza, i traders italiani tendono a preferire addirittura le azioni Usa a quelle di Piazza Affari.

 

Trading binario sulle azioni Wall Street: o si vince o si perde

Trading online azioni

Il trading binario è la forma di trading in assoluto di più facile gestione. Praticamente su tutte le migliori piattaforme di trading binario è possibile investire sulle azioni di Wall Street con le opzioni binarie. Può infatti accadere che molti broker non consentano di investire in azioni italiane ma un broker non può essere annoverato nell’elenco dei migliori intermediari se non permette di giocare con le azioni americane.

Fare trading binario sulle azioni di Wall Street è molto semplice. Quando infatti si parla di opzioni binarie si deve considerare sempre quello che è il meccanismo di funzionamento di questi strumenti. Il trader è chiamato a fare una puntata su quello che sarà il prezzo dell’azione scelta al termine di un intervallo di tempo molto breve. Si tratta di rispondere alla domanda: dopo 60 secondi, il prezzo dell’azione X di Wall Street sarà inferiore o superiore a quello attuale?

Dalla capacità di captare quello che sarà il movimento della quotazione deriva quindi il profitto o la perdita. Si tratta di un meccanismo molto semplice che è alla portata di tutti. Non è quindi un caso che il trading binario riesca ad attirare investitori semplicemente impensabili nel caso di un acquisto tradizionale di azioni Usa. Le opzioni binarie sono solo uno dei modi per investire in azioni Wall Street oggi. Probabilmente, infatti, il meccanismo più noto è quello dei CFD.

Migliori piattaforme di opzioni binarie

IQ Option Deposito: 10$
Licenza:
Profitto:
FAI TRADING
Il tuo capitale è a rischio
Dukascopy Deposito: 100 €
Licenza:
Profitto:
FAI TRADING
Il tuo capitale è a rischio
BDSWISS Deposito: 100 €
Licenza:
Profitto:
FAI TRADING
Il tuo capitale è a rischio

* Your capital is at risk (CFD service)

 

Trading CFD azioni Wall Street

trading cfd

 

Il trading online viene accostato soprattutto alle scommesse sui CFD. I Contratti per Differenza sono strumenti finanziari che ripropongono l’andamento di un preciso sottostante. Per investire in azioni Usa senza comprare i titoli di Wall Street, si può acquistare un CFD su una o più specifiche azioni che sono quotate a Wall Street. Sul mercato esistono molte piattaforme che consentono questo genere di investimento e, in generale, tutte le piattaforme danno la possibilità di investire in azioni Usa.

I margini di guadagno ottenibili facendo trading online sui CFD con sottostante azioni di Wall Street sono molto interessanti. Restando al solo paniere Nasdaq (titoli tecnologici) spesso il mercato Usa regala movimenti molto consistenti con ampie variazioni di prezzo nel giro di poche settimane. In pratica se il trader compra 100 CFDs su quel titolo X prezzato al momento dell’acquisto a 100 dollari, e dopo una settimana il prezzo dell’azione è salito a 106 dollari, allora il guadagno è stato pari a 600 dollari (6 moltiplicato i CFDs comprati).

Anche sulle azioni di Wall Street, poi è possibile ricorrere all’effetto leva che è capace di amplificare i guadagni ma al tempo stesso anche per perdite. In entrambi i casi il margine garantito dal un CFD con sottostante azione di Wall Street è decisamente superiore a quello di un CFD con sottostante un titolo azionario italiano.

 

Trading su azioni Usa Vs trading su azioni italiane

borse

Il trading online non è la Borsa ma essendo ad essa intimamente collegato è ovvio che vengano riproposti gli stessi rapporti di forza dei mercati. Chi fa trading online è perfettamente consapevole che è soprattutto le borsa di Wall Street a poter regalare profitti interessanti. Non tanto nell’ambito del trading binario quanto nel caso dei Contratti per Differenza, è consigliabile sempre puntare sulle azioni americane.

Titoli del calibro di un Apple, di un Google o di un Facebook, solo per restare ai tecnologici, anche se connessi ai CFD, sono in grado di determinare rendimenti molto alti. Per questo motivo se si decide di investire in azioni è sempre bene guardare al mercato americano e restare aggiornati sui principali Market Mover di Oltre Oceano. Capita spesso, infatti, che grazie ad un determinato rumors, un titolo quotato a Wall Street registri sostanziose variazioni di prezzo.

Un esempio, in tal senso, è rappresentato dai balzi che Apple è capace di registrare nel momento in cui vengono diffuse indiscrezioni sul lancio di nuovi modelli di iPhone o i dati sulle vendite.

Per investire in azioni Apple con i CFD scegli le migliori piattaforme per il trading online


Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 50 $
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CYSEC, FSA, MIFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250$
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Dukascopy Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* Your capital is at risk (CFD service)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra 74 e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

Valoreazioni.com