Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 28-12-2012 9:20 Aggiornato il: 27-12-2012 14:38

Azioni italiane colpite dalla Tobin Tax nel 2013

La norma che introduce a partire da marzo 2013 la cosiddetta Tobin Tax prevede l’applicazione sulle operazioni finanziarie e azionarie di un’aliquota che varia a seconda del caso specifico. In particolare, dovrà essere applicata un’aliquota dello 0,1% per le operazioni nei mercati regolamentati e nei sistemi multilaterali di negoziazione; un’aliquota dello 0,2% per le operazioni fuori mercato; un’aliquota dello 0,02% sul controvalore degli ordini annullati o modificati che superano una certa soglia che sarà stabilita dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Infine, è previsto un prelievo fisso che può arrivare fino ad un massimo di 200 euro per le operazioni sui derivati.

La Tobin Tax, tuttavia, non si applicherà a tutte le società quotate a Piazza Affari. Risultano infatti escluse le società a bassa capitalizzazione, intendosi per tali quelle aventi una capitalizzazione non superiore a 500 milioni di euro. A tal fine verrà presa in considerazione la capitalizzazione media del mese di novembre dell’anno precedente.

Plus 24, inserto settimanale de Il Sole 24 Ore, tenedo conto della capitalizzazione media dello scorso novembre per tutte le società quotate sul listino milanese, ha individuato i 70 titoli azionari su cui a partire da marzo prossimo verrà applicata la Tobin Tax, ovvero: Eni, Enel, Unicredit, Generali, Saipem, Snam, Fiat Industrial, Telecom Italia, Atlantia, Enel Green Power, Terna, Fiat, Pirelli & C., Mediobanca, Telecom Italia R, Campari, Prysmian, Exor, Lottomatica, Tod’s, Ferragamo, Mediolanum, UBI Banca, MPS, Finmeccanica, Autogrill, De Longhi, Sias, Mediaset, Diasorin, Buzzi Unicem, Banca Carige, Bper, Azimut, Hera, Recordati, Banca Popolare di Sondrio, Banca Popolare di Milano, Exor priv., Impregilo, A2A, Credem, Gemina, Ansaldo Sts, Intesa Sanpaolo R, Danieli, Brunello Cucinelli, RCS, Credito Bergamasco, Saras, Fondiaria Sai, Acea, Sorin, Beni Stabili, Erg, Unipol, Piaggio, Cir, Auto To-MI, Italcementi, Cattolica Ass., Indesit, Interpump, El Towers, Brembo, Milano Assicurazioni, Geox, Ima, Iren. Per contro, risultano escluse dall’applicazione della tassa ben 272 azioni, ovvero il 75% dei titoli.


Migliori piattaforme di Trading & Forex
# Broker Dettagli
1eToro Licenza: CySEC
Conto demo gratuito
Deposito min: 50 $
DEMO
Opinioni eToro 5 stelle
2Markets Licenza: CYSEC, FSA, MIFID
Conto demo gratuito
Deposito min: 100 €
DEMO
Opinioni Markets 5 stelle
324Option Licenza: CySEC
Conto demo gratuito
Deposito min: 100 €
DEMO
Opinioni 24Option 5 stelle
4ITRADER Licenza: CySEC, MiFID
Conto demo gratuito
Deposito min: 250$
DEMO
Opinioni ITRADER 5 stelle
5XTB Licenza: KNF (licenza polacca)
Conto demo gratuito
Deposito min: 100 €
DEMO
Opinioni XTB 5 stelle
6Dukascopy Licenza: FCMC - MiFID
Conto Demo ECN gratuito - data feed completo
Deposito min: 100 €
DEMO
Opinioni Dukascopy 5 stelle
*Your capital is at risk (CFD service)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra 74 e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

Valoreazioni.com