Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 24-10-2014 9:56

Fedrigoni rinuncia alla quotazione a Piazza Affari

Nuovo dietrofront per Fedrigoni. Il management del gruppo ha ritirato il progetto di quotazione sul mercato finanziario, esattamente come accadde tre anni fa. La società, in accordo con l’azionista San Colombano e i coordinatori dell’offerta globale, ha deciso di procedere al ritiro dell’offerta globale di vendita e sottoscrizione della azioni ordinarie.

Dunque, niente Ipo per Fedrigoni; come Italiaonline (si veda: Italianoline rinuncia alla quotazione a Piazza Affari), anche il gruppo leader nel settore cartario ha deciso di ritirare l’Offerta Globale di Vendita e Sottoscrizione delle azioni ordinarie della società.

Le motivazioni del ritiro dell’offerta. In una nota, il management di Fedrigoni ha spiegato che la decisione riflette il forte deterioramento delle condizioni dei mercati finanziari nel corso del periodo d’offerta.

L’Ipo era iniziata lo scorso 13 ottobre e il debutto sul segmento Star di Borsa Italia sarebbe stato previsto per il prossimi 29 ottobre (si veda: Ipo Fedrigoni – Caratteristiche dell’offerta pubblica iniziale). L’offerta riguardava 32,73 milioni di azioni massime di cui circa 13,5 milioni rivenienti dall’aumento di capitale; l’intervallo di valorizzazione era compreso tra un minimo non vincolante di 440 milioni di euro e un massimo vincolante di 560 milioni, pari a un prezzo minimo di 5,5 euro per azione e un prezzo massimo di 7 euro.

Nonostante la decisione di ritirare l’Offerta Globale di Vendita e Sottoscrizione delle azioni ordinarie della società, il management di Fedrigoni, anche in forza del proprio posizionamento competitivo e della solidità finanziaria e patrimoniale, ha confermato i piani di crescita e di sviluppo, così come ha rimarcato che la quotazione sul mercato finanziario rimane un obiettivo importante e strategico.

Ricordiamo che Fedrigoni ha chiuso il primo semestre dell’anno con un utile netto in crescita del 114,2% a 29,9 milioni di euro, a fronte dei 12,9 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso, nonché un aumento dei ricavi dell’8,9 per cento a 440,8 milioni. A fine giugno 2014, la posizione finanziaria netta era scesa a 113,8 milioni dai 142,6 milioni di fine 2013.


Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 50 $
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CYSEC, FSA, MIFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250$
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Dukascopy Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* Your capital is at risk (CFD service)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra 74 e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

Valoreazioni.com