Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 30-04-2013 6:22

Mutui a tasso variabile

Quando parliamo di mutui a tasso variabile facciamo riferimento a una tipologia di finanziamento che prevede la variazione del tasso di interesse durante il decorso del contratto. Il tasso di interesse viene agganciato a un indicatore finanziario, per cui la rata mensile può subire anche brusche oscillazioni da un mese all’altro. La scelta di un mutuo a tasso variabile comporterà un esborso inferiore di interessi rispetto ai mutui a tasso fisso, almeno nella fase iniziale. Tuttavia, questa tipologia di mutuo espone al rischio-tassi, ovvero alla possibilità di incrementi dell’importo delle rate.

L’indice di riferimento per i mutui a tasso variabile è l’Euribor (Euro Interbank Offered Rate). Questo tasso viene sommato allo spread applicato dalla banca per dare vita al tasso ufficiale da applicare al mutuo. L’Euribor è un tasso di breve termine, quotato anche sui mercati futures, e viene influenzato dalle aspettative sulle decisioni della Banca Centrale Europea relative al costo del denaro nell’area euro.

Il mutuo a tasso variabile è conveniente per il fatto di offrire al mutuatario la possibilità di beneficiare di una rata più bassa rispetto al mutuo a tasso fisso, almeno nella fase iniziale del contratto. Inoltre, quando l’inflazione è sotto controllo o tende a diminuire, la Bce sarà meno propensa a tagliare il costo del denaro per cui non ci saranno aumenti dell’Euribor e dei tassi di mercato.

Questa tipologia di mutuo è particolarmente adatta per chi vuole ottenere rilevanti vantaggi economici dalle dinamiche di mercato, ma allo stesso tempo per chi è pronto a correre il rischio di improvvisi aumenti dei tassi e quindi a sostenere incrementi delle rate mensili. In contesti di inflazione in aumento, il mutuo a tasso variabile è decisamente sconsigliato.


Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200$
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CYSEC, FSA, MIFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250$
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Dukascopy Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

Valoreazioni.com