Valoreazioni
Pubblicato da: Investitore - il: 10-04-2019 16:25 Aggiornato il: 10-04-2019 16:26

Bond Banca IMI in dollari Usa scadenza 2029 e 2023: opinioni e caratteristiche

Recentemente Banca Imi è tornata sul mercato obbligazionario con due diversi bond denominati in dollari Usa. Il primo bond Banca Imi è di tipo senior e ha scadenza 2029 mentre il secondo bond presenta una cedola crescente e ha scadenza 2023. Entrambi fanno parte della cosiddetta Banca Imi Collezione. In questo post saranno indicate le caratteristiche delle due nuove obbligazioni Banca Imi denominate in dollari Usa. In particolare, per ciascuna delle due obbligazioni, verranno indicati il taglio, la cedola, la scadenza, periodicità della cedola e il rendimento.

Conto Demo gratuito per provare il trading online ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato, puoi investire e guadagnare da casa con un PC o Smartphone con la massima comodità e senza rischio di perdere soldi… Vai al sito >>

Conto Demo gratuito per provare il trading online ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato, puoi investire e guadagnare da casa con un PC o Smartphone con la massima comodità e senza rischio di perdere soldi… Vai al sito >>

Grazie a tutte queste informazioni sarà poi possibile stabilire se investire nelle obbligazioni Banca Imi denominate in Dollari Usa conviene oppure no. In altre parole verranno fornite delle opinioni sui due nuovi bond Banca Imi in dollari Usa.

Banca IMI Collezione Tasso Misto Dollaro Usa: caratteristiche

Il bond Banca Imi Collezione Tasso Misto Dollari Usa presenta una struttura a tasso fisso più variabile e fa parte delle obbligazioni senior. Cosa significa struttura a tasso fisso più variabile? In pratica i sottoscrittori riceveranno una remunerazione fissa per i primi anni ma, non appena ci dovesse essere un aumento dei tassi, allora la remunerazione salirebbe. Attenzione perchè è proprio questa caratteristica a rendere il bond così appetibile agli occhi degli investitori.

Il codice identificativo dal bond Banca Imi in dollari Usa 2019 è ISIN: XS1963242752 mentre il taglio minimo di sottoscrizione è pari a 2000 dollari. Per quello che riguarda il rendimento, la cedola annua è pari al 5,7% per i primi 4 anni mentre successivamente viene applicato il Libor USD 3 mesi con minimo il 3% e massimo il 5,7%. Come si è accennato prima è appunto questa struttura a tasso fisso più variabile ed essere considerata uno dei punti di forza di Banca Imi Collezione Tasso Misto Dollari Usa scadenza 20 marzo 2029.

Bond Banca IMI in Dollari Usa scadenza 20 marzo 2029: rendimento

Uno degli elementi che maggiormente condiziona le scelte di investimento è il rendimento. Quale è il rendimento offerto da Banca Imi Serie Collezione Tasso Misto Dollari Usa? Per rispondere a questa domanda è necessario fare una distinzione tra rendimento annuo lordo e rendimento annuo netto. In relazione al rendimento annuo lordo del bond Banca Imi a tasso misto in Dollari Usa 2019, esso è pari al 5,72% (tasso massimo) e al 4,23% (tasso minimo). Per quello che invece riguarda il rendimento annuo netto del bond Banca IMi a tasso misto in Dollari Usa 2019 esso è pari al 4,24% (tasso massimo) e 3,1% (tasso minimo).

Banca IMI Collezione Tasso Misto Dollaro Usa 2019 conviene

Ed eccoci ora arrivati a quella che può essere considerata come la domanda clou: le obbligazioni Banca Imi in dollari Usa scadenza marzo 2023 convengono oppure no? Dalle opinioni presenti sul web sembrerebbe che la convenienza non sia per nulla scontata, anzi. Poichè il differenziale di guadagno rispetto ad un BTP che possiede la stessa scadenza è pari all’1,03% dal minimo e al 2,16% dal massimo, si può affermare che le obbligazioni Banca Imi in dollari Usa 2019 non sono particolarmente convenienti. A chi dovesse obiettare che questo genere di osservazioni non bastano a definire non conveniente l’investimento in obbligazioni Banca Imi, si può rispondere citando altri tre motivi a supporto della decisione di stare lontani da questo asset. A differenza del primo motivo (quello connesso con il differenziale di rendimento) gli altri tre motivi che ora saranno citati non riguardano solo questo asset ma anche la Collezione Cedola Crescente Dollaro Usa che sarà recensita nel prossimo paragrafo.

Sia le obbligazioni Banca IMI Collezione Cedola Crescente Dollaro Usa che le obbligazioni Banca IMI Collezione Tasso Misto Dollaro Usa sono titoli senior che non offrono garanzie reali e quindi presentano un livello di sicurezza inferiore a quello garantito da un titolo senior standard.

Secondo motivo per cui le nuove obbligazioni Banca IMI dollari Usa 2019 non convengono: per loro natura questi bond sono soggetti ad un’aliquota fiscale sfavorevole rispetto ai titoli di Stato. Le nuove obbligazioni Banca Imi rendono più dei BTP perchè sono emesse in Dollari Usa. Se le nuove obbligazioni dovessero essere confrontate con i Treasury americani, tradizionalmente meno gravati dal fisco, allora l’esito non sarebbe lo stesso. Poichè le obbligazioni sono titoli di tipo privato, la liquidità garantita dai due bond Banca Imi è inferiore rispetto a quella dei titoli governativi. Questa situazione non sarebbe un problema ma lo diverrebbe nel caso di vendita dei bond prima della scadenza. Anche per questo motivo le
nuove obbligazioni Banca IMI dollari Usa 2019 non convengono.

Terzo motivo per cui le nuove obbligazioni Banca IMI dollari Usa 2019 non convengono: e il tasso di cambio tra Dollaro Usa e Euro dovesse salire, allora i rendimenti sia del citato bond Banca Imi Collezione Tasso Misto Dollari Usa che del bond Banca Imi Collezione cedola crescente Dollari Usa ( di cui ci si occuperà nel prossimo paragrafo), allora i rendimenti sarebbero penalizzati. In altre parole, poichè differenziale tra il rendimento delle obbligazioni e quello dei BTP è molto stretto nel caso di svalutazione del Dollaro Usa, l’investimento di porterebbe subito in perdita.

Banca IMI Collezione Cedola Crescente Dollaro Usa: caratteristiche

Il bond Banca IMI Collezione Cedola Crescente Dollaro Usa presenta un rendimento predeterminato e fisso. La cedola di queste nuove obbligazioni è comunque crescente. Cosa significa tutto questo? In pratica a differenza del precedente bond che vanta una struttura mista, il bond Banca Imi dollari Usa scadenza 20 marzo 2023 prevede una cedola crescente. Grazie a questa caratteristica l’investitore può calcolare quanto potrà guadagnare con precisione nel caso in cui il bond dovesse essere detenuto fino alla fine.

Il codice identificativo del bond Banca Imi Cedola Crescente 2019 ISIN XS1963241606 mentre il taglio minimo di sottoscrizione è pari a 2000 euro (stesso importo dell’altro bond della Serie Collezione). La cedola annua delle obbligazioni Banca IMI Collezione Cedola Crescente Dollaro Usa è così definita: 3% per il primo anno, 3,30% per il secondo, 3,50% per il terzo anno e 4% per il quarto anno. La periodicità delle cedole è annuale.

Bond Banca IMI in Dollari Usa scadenza 20 marzo 2023: rendimento

Tenendo conto dell’evoluzione della struttura cedola del titolo, il rendimento annuo lordo delle obbligazioni è pari ad un massimo del 3,47% mentre il rendimento annuo netto può arrivare al massimo al 2,57%.

Banca IMI Collezione Cedola Crescente Dollaro Usa conviene

In un precedente paragrafo si sono citati i motivi comuni per i quali le due obbligazioni Banca Imi Collezione in dollari Usa 2019 non convengono. In questo paragrafo conclusivo ci si limiterà quindi ad indicare il motivo specifico per cui investire nelle obbligazioni Banca IMi Collezione Cedola Crescente Dollaro Usa non conviene. Questo titolo presenta un extra guadagno rispetto al BTP che implica tuttavia l’assunzione di un livello di rischio più alto. Giusto per fare un esempio chiarificatore: il BTP 2023 oggi rende l’115% e questo implica un differenziale dell’1,42% su base annua. Il gioco non vale la candela ed è meglio puntare su altre obbligazioni.


Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200$
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 250 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
IG Markets Deposito: 0€
Licenza: FCA / CONSOB
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250$
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
IQ Option Deposito: 10 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Dukascopy Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valoreazioni.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Il 74-89% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

ASPETTA!

Oggi 57 nuovi studenti hanno scaricato gratuitamente la guida al trading online di 24option!

VUOI SCARICARE ANCHE TU L'EBOOK GRATIS?