Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 30-10-2013 12:05 Aggiornato il: 30-10-2013 12:07

Risultati aste BTP 30 ottobre 2013

Il rendimento dei BTP con scadenza a cinque e dieci anni collocati questa mattina dal Ministero dell’Economia e delle Finanze ha registrato un nuovo calo, sulla scia di quanto accaduto ieri per l’asta di BOT semestrali.

Conosci il Social Trading eToro ? Scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare le loro operazioni di trading. Conto demo Gratuito da 100.000€ Clicca qui

Conosci il Social Trading eToro ? Scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare le loro operazioni di trading. Conto demo Gratuito da 100.000€ Clicca qui

In particolare, questa mattina il Tesoro italiano ha collocato la quinta tranche di BTP a cinque anni con decorrenza 2 settembre 2013, scadenza 1 dicembre 2018, codice ISIN IT0004957574 e cedola annuale del 3,50%, per un ammontare complessivo di 3 miliardi di euro, il massimo della forchetta prestabilita e che ricordiamo era compresa tra un minimo di 2,5 e un massimo di 3 milioni di euro. Il rendimento lordo di aggiudicazione si è attestato al 2,89% dal 3,38% registrato lo scorso mese in occasione del collocamento di titoli di Stato di analoga tipologia e durata. In aumento il rapporto di copertura (bid to cover ratio), passato da 1,43 a 1,65.

Sempre questa mattina è inoltre stata collocata la settima tranche di BTP a dieci anni con decorrenza 1 agosto 2013, scadenza 1 marzo 2024, codice ISIN IT0004953417 e cedola annuale del 4,50%, per un ammontare complessivo di 3 miliardi di euro, ossia il massimo del range prestabilito e che ricordiamo era compreso tra un minimo di 2,5 e un massimo di 3 milioni di euro. Le richieste sono state pari a 4,58 miliardi di euro, per un rapporto di copertura di 1,53, quindi in aumento rispetto all’1,38 dell’asta di fine settembre. Il rendimento lordo è stato fissato al 4,11%, pari a un prezzo di aggiudicazione di 103,61 e in calo rispetto al 4,5% registrato lo scorso mese.

Nonostante l’esito positivo di entrambe le aste, questa mattina il differenziale tra BTP decennali e Bund di uguale durata è in lieve aumento a 245 punti base, con un rendimento del decennale italiano al 4,16%. Continua invece a viaggiare in territorio positivo l’indice FTSE Mib, che dopo la pubblicazione dei risultati delle aste scambia in rialzo dello 0,83% 19.416 punti.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200$
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 250 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
IC Markets Deposito: 200€
Licenza: AFSL/ASIC - FSA
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250$
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
IG Markets Deposito: 0€
Licenza: FCA / CONSOB
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Plus500 Deposito: 100 €
Licenza: FCA-CySEC-ASIC [80.6% of retail CFD accounts lose money]
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valoreazioni.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD.