Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 27-06-2013 7:10

Imposta di bollo libretti postali

I libretti postali non sono altro che un deposito a vista rimborsabile in ogni momento. Sono strumenti di gestione del risparmio molto semplici, emessi da Cassa Depositi e Prestiti e garantiti dallo Stato italiano. Vengono collocati in via del tutto esclusiva da Poste Italiane, attraverso i propri uffici autorizzati. I libretti postali maturano gli interessi sul capitale depositato a partire dal giorno stesso del versamento e fino a quando non avviene il prelievo del denaro. La capitalizzazione degli interessi viene effettuata al 31 dicembre di ogni anno.

Andiamo ora ad analizzare il regime fiscale applicato sui libretti postali, in virtù delle modifiche alla tassazione del risparmio avvenute negli ultimi anni. Sugli interessi si applica la consueta ritenuta fiscale del 20%, così come previsto dall’articolo 26, comma 2, del D.P.R. 600/73. I rendiconti dei libretti di risparmio postale sono assoggettati a un’imposta di bollo fissa pari a 34,2 euro all’anno.

Ciò vale per i risparmiatori che sono persone fisiche e se la giacenza media annua è superiore ai 5mila euro. Se, invece, il titolare del libretto postale è una persona giuridica, quindi un’azienda, l’imposta di bollo è pari a 100 euro all’anno. In questo caso, però, non viene considerata l’esenzione se la giacenza media annua è inferiore a 5mila euro. Il rendiconto si considera inviato almeno una volta nel corso dell’anno, anche quando non sussiste un obbligo di invio o di redazione.

Nel caso in cui gli estratti conto vengono inviati periodicamente nel corso dell’anno, l’imposta di bollo viene rapportata al periodo rendicondato. I libretti postali possono essere aperti in qualsiasi ufficio postale abilitato, presentando semplicemente un documento di identità e il proprio codice fiscale. Non sono previste spese per l’apertura e altre commissioni inerenti alla gestione del libretto.


Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200$
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CYSEC, FSA, MIFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250$
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Dukascopy Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Termini di ricerca:

  • bollo libretto postale
  • imposta di bollo librrtti postsli

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

Valoreazioni.com