Valoreazioni

Comprare azioni Poste Italiane – quotazione live

Come comprare azioni Poste Italiane? Le azioni Poste Italiane sono quotate nella Borsa di Milano e fanno parte dell’indice FTSE MIB. La sigla scelta è PST, il codice Isin è IT0003796171, mentre il codice ABI è 379617.

Le azioni Poste Italiane hanno iniziato ad essere negoziate il 27/10/15, precedentemente la società era completamente pubblica, come vedremo in seguito però la componente pubblica è ancora maggioritaria.

Poste Italiane è una realtà molto presente sul territorio italiano e offre vari servizi, tra i quali principalmente elenchiamo:

  • posta
  • servizi di telematica pubblica
  • riscossione e pagamento
  • raccolta del risparmio postale
  • servizi di bancoposta
Azioni Poste Italiane
Azioni Poste Italiane

Azioni Poste Italiane – quotazione e grafico in tempo reale

Storia delle Poste Italiane

Le Poste nacquero prima dell’Unità d’Italia, quando esistevano le “Poste di Sardegna“, ovvero il servizio postale dell’allora Regno di Sardegna. Successivamente l’azienda inglobò le poste degli Stati annessi e formarono le poste italiane.

L’abbreviazione “PT” che spesso troviamo accanto al nome “Poste Italiane” proviene invece dal ventennio fascista e sta per “Poste e Telegrafi“. Durante il fascismo le poste furono uno strumento del regime per controllare i cittadini, soprattutto attraverso la censura.

È proprio durante questo periodo che nacquero (nel 1924) i buoni fruttiferi postali rilasciati dalla Cassa Depositi e Prestiti. Essi sono una sorta di obbligazioni rilasciate in tutti gli uffici delle Poste.

Dopo la guerra la società ha ripreso la normale attività postale con una grande espansione in tema dei servizi. Molti cittadini hanno iniziato a preferire i pagamenti e le riscossioni tramite le poste anziché con le banche.

Le Poste Italiane diventano una società per azioni (S.p.a.) nel 1998, mentre smettono di essere un’azienda completamente pubblica nel 2015, quando si quota in borsa a ottobre. Al momento dell’IPO la capitalizzazione di mercato era di 8,816 miliardi di euro, il Ministero dell’Economia e delle Finanze possedeva il 60%, mentre il restante 40% costituiva il flottante.

Due mesi dopo entra a far parte dell’indice FTSE MIB.

Il 6 marzo 2019 l’azionariato Poste Italiane è così suddiviso:

  • Cassa Depositi e Prestiti 35 %
  • Ministero dell’Economia e delle Finanze 29,26%
  • Flottante 35,74%

Comprare azioni Poste Italiane o CFD?

Quotazione Poste italiane

Le azioni Poste Italiane possono essere acquistare in due differenti modi. Uno di questi è il metodo classico, disponibile grazie alla vostra banca o al broker professionista a cui vi siete rivolti.

Acquistando azioni Poste Italiane con il metodo classico sarete soci della società e avrete una quota della stessa.

Se invece la vostra intenzione è quella di ottenere un profitto dalla variazione del prezzo delle azioni Poste Italiane potreste valutare l’idea di investire sul mercato azionario con i CFD.

Con questo strumento derivato non possederete le azioni Poste Italiane nel vostro portafoglio, ma vi posizionerete semplicemente al rialzo (long) o al ribasso (short). i CFD replicano infatti l’andamento del valore del sottostante (in questo caso le azioni Poste Italiane).

Se siete nuovi del trading online non vi consigliamo di negoziare subito con denaro reale, ma di iniziare con un conto demo e successivamente, solo se vi sentite sicuri e dimostrate una certa competenza, allora con denaro reale.

Se doveste aprire conti demo di trading online per comprare azioni Poste Italiane vi consigliamo di rivolgervi solo presso broker regolamentati! Uno dei migliori in circolazione è eToro, che ha convinto più di 10 milioni di iscritti in tutto il mondo. Non perdere l’occasione di aprire un conto demo gratuito su eToro oggi stesso!

CONTO DEMO

Apri un conto demo gratuito su eToro

Prova il trading su eToro!

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
Plus500
  • Licenza: CySEC
  • Vasta scelta di CFD
  • Deposito min: 100 €
Piattaforma per professionisti - Vasta scelta di CFD Prova Gratis Plus500 opinioni
ROInvesting
  • Licenza: CySEC
  • Sponsor A.C. Milan
  • Investi con Paypal
Formazione Trader Prova Gratis ROInvesting opinioni
IC Markets
  • Licenza: ASIC
  • Broker NO ESMA
  • Leva finanziaria alta
Broker NO ESMA - leva finanziaria alta Prova Gratis IC Markets opinioni
Dukascopy
  • Licenza: FKTK
  • Forex e CFD
  • Deposito minimo: 100 euro
Conto Demo ECN gratuito - data feed completo Prova Gratis Dukascopy opinioni
IQ Option
  • Licenza: CySEC;
  • Opzioni Forex;
  • Deposito min: 10€.
Opzioni Forex - deposito minimo basso Prova Gratis IQ Option opinioni
IG
  • Licenze: CONSOB, BaFin
  • Conto CFD, Barrier&Options, Turbo24
  • No deposito minimo
Con IG puoi fare trading sui primi certificati turbo al mondo H24 Prova Gratis IG opinioni
AvaTrade
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova Gratis AvaTrade opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Termini di ricerca:

  • azioni pst in tempo reale
  • it0003796171 come comprare

Turbo24, i primi certificati turbo quotati H24 al mondo, barrier, vanilla options e CFD...

Scopri di più
X

Valoreazioni.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Il 74/89% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

Apri un conto demo gratuito con AvaTrade ✅ Ricevi 100.000 € di denaro virtuale per praticare la tua strategia di trading ⭐☎ Supporto vincente.

 

Approfitta dei nostri Expert Advisor e delle piattaforme di copy trading, oltre al trading sulle criptovalute 24/7. Con licenze di regolamentazione in 6 giurisdizioni, garantiamo un’esperienza di trading senza difficoltà.

 

AvaTrade è orgoglioso di essere partner globale del Manchester City, campioni della premier league 2018/19