Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 19-03-2014 9:27

Aumento tassazione rendite finanziarie al 26%

Il nuovo esecutivo guidato da Matteo Renzi, al fine di avere le necessarie coperture in relazione ad altre misure intraprese, ha deciso di aumentare la tassazione sulle rendite finanziarie portandola dal 20% al 26%. Tale incremento, tuttavia, non riguarderà tutti gli strumenti di investimento, in quanto resteranno esclusi titoli di Stato, come BOT e BTP, buoni fruttiferi postali e libretti postali. Per contro, saranno invece tassate mediante applicazione di un’aliquota del 26% le rendite derivanti da investimenti in azioni, obbligazioni bancarie, bond societari, dividendi, pronti conto termine, polizze di investimento e fondi comuni.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

L’innalzamento della suddetta aliquota potrebbe quindi spingere gli investitori a diversificare il proprio portafoglio di investimenti, anche se bisogna tener conto che i rendimenti degli strumenti esclusi dall’incremento della tassazione sono anche quelli ad oggi più bassi.

Nel caso dei titoli di Stato, ad esempio, gli attuali rendimenti sono ai minimi storici, così come pure per i Buoni fruttiferi postali che, fatta eccezione per alcune tipologie particolamente convenienti, offrono rendimenti ben lontani da quelli offerti fino a pochi anni fa. Restano esclusi dall’incremento della tassazione anche i conti deposito, tra gli strumenti più utilizzati per investire in liquidità, tuttavia è bene tenere presente che in questi casi i rendimenti più interessanti sono limitati all’apertura di vincoli e che anche in questo caso è prevista una tassazione dei proventi. In particolare, vige un’imposta di bollo progressiva pari allo 0,2% delle liquidità, mentre la tassa sugli interessi dei conti deposito è del 20%. Per quanto riguarda i Buoni fruttiferi postali, invece, si paga la nuova imposta di bollo a cui bisogna aggiungere una ritenuta fiscale del 12,50% sugli interessi.


Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
AvaTrade
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova Gratis AvaTrade opinioni
ROInvesting
  • Licenza: CySEC
  • Sponsor A.C. Milan
  • Investi con Paypal
Formazione Trader Prova Gratis ROInvesting opinioni
101Investing
  • Licenza: CySEC
  • Gran numero di valute e criptovalute
  • Deposito min: 100 €
Gran numero di valute e criptovalute Prova Gratis 101Investing opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trading da mobile in sicurezza? Prova l'app AVATRADE GO con un conto demo gratuito.

Scopri di più
X

Valoreazioni.com

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.