Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 22-04-2014 11:46

Eni downgrade del rating da UBS

A Piazza Affari stamane il titolo Eni viaggia in territorio negativo segnando una flessione di oltre un punto percentuale a 18,62 euro. Ad influire negativamente sull’andamento del titolo del cane a sei zampe, oltre all’andamento in negativo di alcuni tra i principali indici azionari del listino milanese, è stata anche la valutazione negativa arrivata nel corso delle ultime ore dagli analisti di UBS, che hanno comunicato di aver rivisto il rating sul titolo Eni da “buy” a “neutral”.

⭐ Ricevi 100.000 € di denaro virtuale con un account demo gratuito per praticare la tua strategia di trading ☎ Supporto vincente, trading in sicurezza e app AvatradeGo per il tuo smartphone. – Prova Demo >>

⭐ Ricevi 100.000 € di denaro virtuale con un account demo gratuito per praticare la tua strategia di trading ☎ Supporto vincente, trading in sicurezza e app AvatradeGo per il tuo smartphone. – Prova Demo >>

In altre parole, dunque, gli esperti della banca d’affari svizzera non consigliano più agli investitori l’acquisto delle azioni Eni, piuttosto preferiscono adottare un atteggiamento neutrale sul titolo. Il downgrade, tuttavia, non è da ricondurre ad un peggioramento della situazione del Gruppo o a scelte da questo non condivise, semplicemente al momento il valore del titolo Eni si è portato molto vicino al target price indicato da UBS, che resta fermo a 19 euro, per cui gli ulteriori spazi di crescita restano piuttosto limitati.

Al contempo, tuttavia, secondo gli analisti, al momento non esistono valide ragioni per rivedere al rialzo il prezzo obiettivo del titolo, essendo il 2014 considerato un anno di transizione e quindi privo, almeno nel breve termine, di eventi che possano fungere da catalizzatore per l’andamento del titolo, piuttosto si rende necessario un taglio delle stime di eps del primo trimestre del 2014, di circa il 6%, per tener conto di minori consumi domestici di gas e della situazione in Libia. L’attuale target price di Eni, hanno spiegato gli analisti, si basa su una stima di 5,3 volte il rapporto tra enterprise value e debt-adjusted cash flow stimato per il 2015, rispetto al 5,8 del settore.

chiusura
14.22
variazione
0.18(+1.28%)
APERTURA
14.1
MASSIMO
14.26
MINIMO
14.09
AGGIORN.
01/11/17 17:39
TIPO:
PERIODO:

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

BrokerCaratteristicheVantaggiConto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
IG
  • Licenze: CONSOB, BaFin
  • Conto CFD, Barrier&Options, Turbo24
  • No deposito minimo
Con IG puoi fare trading sui primi certificati turbo al mondo H24 Prova Gratis IG opinioni
ETFinance
  • Licenza CySEC
  • Piattaforma MT4
Centro di formazione completo di corsi ed ebook sul trading online. Prova Gratis ETFinance opinioni
AvaTrade
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova Gratis AvaTrade opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valoreazioni.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Il 74-89% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

Apri un conto demo gratuito con AvaTrade ✅ Ricevi 100.000 € di denaro virtuale per praticare la tua strategia di trading ⭐☎ Supporto vincente.

 

Approfitta dei nostri Expert Advisor e delle piattaforme di copy trading, oltre al trading sulle criptovalute 24/7. Con licenze di regolamentazione in 6 giurisdizioni, garantiamo un’esperienza di trading senza difficoltà.

 

AvaTrade è orgoglioso di essere partner globale del Manchester City, campioni della premier league 2018/19