Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 04-09-2014 11:17

Fiat Chrysler i risultati del diritto di recesso

Sono arrivati i tanto attesi risultati del diritto di recesso connesso alla fusione di Fiat con Chrysler. Gli azionisti della casa automobilistica hanno depositato 60 milioni di azioni e, quindi la fusione si farà, dato che non ha raggiunto il tetto dei 500 milioni oltre il quale l’accordo si sarebbe bloccato.

Il gruppo del Lingotto ha comunicato che il diritto di recesso delle azioni Fiat è stato esercitato per 60.002.027 azioni, pari a un controvalore  complessivo di 463.635.663 euro, al valore di liquidazione di 7,727 euro. In conformità alla legge italiana, le azioni sulle quali è stato esercitato il diritto di recesso devono essere offerte agli azionisti Fiat che non l’hanno esercitato al valore di liquidazione; l’offerta rimarrà aperta dal 5 settembre al 6 ottobre 2014.

Per 36 milioni di euro il livello dei recessi non ha raggiunto il tetto dei 500 milioni di euro, oltre il quale si sarebbe bloccata la fusione Fiat-Chrysler: adesso ci sono trenta giorni di tempo per ricollocare le azioni recedenti ad altri soci.

In teoria, che in verità appare molto remota, l’operazione potrebbe ancora essere messa in discussione se entro il 5 ottobre una parte degli attuali creditori di Fiat chiedesse la restituzione dei propri crediti in misura maggiore ai 36 milioni di euro, ma anche in questo caso si potrebbe evitare il peggio, ricollocando una parte delle azioni del recesso, facendo così scendere al di sotto del tetto dei 500 milioni la somma tra il valore delle azioni e quello dei crediti restituiti.

Insomma la nascita ufficiale di Fiat Chrysler Automobiles appare sempre più vicina; la società avrà sede legale ad Amsterdam e sede fiscale a Londra. La prossima tappa sarà la quotazione della nuova società a Wall Street entro la metà di ottobre.

Intanto, l’amministratore delegato di Fiat Chrysler, Sergio Marchionne, ha reso noto di aver ceduto una parte del 4.666.666 azioni attribuitegli in forza del Piano di Stock Grant, al fine di far fronte a una parte degli oneri fiscali derivanti dall’assegnazione.


Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200$
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CYSEC, FSA, MIFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250$
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Dukascopy Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

Valoreazioni.com