Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 29-01-2014 13:30

Fiat dividendo 2014 non sarà distribuito

Gli azionisti di Fiat nel corso della prima parte del 2014, in relazione all’esercizio 2013, non intascheranno alcun dividendo. La decisione è stata presa da Consiglio di amministrazione del gruppo automobilistico a fronte dei risultati realizzati nel corso dell’esercizio 2013.

In particolare, Fiat ha archiviato il periodo compreso tra gennaio e dicembre dello scorso anno con un utile netto del gruppo in crescita a 1,951 miliardi di euro dagli 896 milioni del 2012, ma comunque inferiore rispetto agli 1,070 miliardi attesi dal consensus. Tale dato include anche gli 1,5 miliardi di euro riferiti all’impatto positivo della rilevazione di imposte differite attive nette di Chrysler, in parte compensato da oneri atipici netti.

L’utile della gestione ordinaria ha registrato un calo a 3,4 miliardi di euro rispetto ai 3,5 miliardi di euro del 2012, contro un trading profit più alto a 3,6 miliardi atteso dal consensus, mentre i ricavi hanno registrato un rialzo del 3% a 86,8 miliardi di euro.

Se si considerano i singoli marchi, per Maserati i ricavi sono cresciuti del 120% a 1,659 miliardi, mentre quelli di Chrysler del 10% a 72 miliardi di dollari. Più contenuta la crescita per Ferrari, che sempre nel 2013 ha registrato un incremento dei ricavi del 5% a 2,335 miliardi di euro.  A livello geografico, i ricavi in Nafta sono cresciuti del 5% a 45,8 miliardi di euro, quelli dell’area dell’Asia e Pacifico sono migliorati del 48% a 4,6 miliardi di euro, in America latina sono scesi del 10% a 10 miliardi di euro e in Europa, Medio Oriente e Africa sono calati del 2% a 17,4 miliardi di euro. L’indebitamento netto industriale è calato a 6,6 miliardi di euro dagli 8,3 miliardi di euro registrati al 30 settembre 2013, soprattutto grazie ai flussi di cassa positivi generati da Chrysler (1,4 miliardi di euro) e da Fiat (0,3 miliardi di euro).

chiusura
0
variazione
0(+0%)
APERTURA
0
MASSIMO
0
MINIMO
0
AGGIORN.
01/01/70 01:00
TIPO:
PERIODO:

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200$
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CYSEC, FSA, MIFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250$
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Dukascopy Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

Valoreazioni.com