Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 20-12-2014 9:44

Ftse Mib in ribasso nell’ultima seduta della settimana a Piazza Affari

L’ultima seduta della settimana di Piazza Affari si è chiusa con gli indici in territorio negativo; a spingere verso il basso la Borsa Italiana sono stati i titoli del settore bancario e, in particolare Monte dei Paschi di Siena. I titoli petroliferi sono, invece, in rialzo.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Nell’ultima seduta della settimana, il Ftse Mib è sceso dello 0,4% a 18.984 punti, pur terminando la settimana con un progresso del 2,06%; in ribasso anche il Ftse Italia All Share, che ha perso lo 0,34% a 20.087 punti, e il Ftse Italia Mid Cap a -0,12%. Ha chiuso in positivo, invece, il Ftse Italia Star a +1,03%. L’euro è quotato sotto gli 1,225 dollari, mentre l’oro intorno ai 1.200 dollari.

Come dicevamo, i titoli del settore bancario sono stati i protagonisti di giornata; la peggiore performance al Ftse Mib è stata del Monte dei Paschi di Siena: il titolo ha perso il 4,17% a 0,4983 euro. In ribasso anche Unicredit, che ha perso l’1,85% a 5,31 euro, e Intesa SanPaolo, che ha chiuso  a -2,48% a 2,436 euro.

Tornano, invece, in territorio positivo i titoli del settore petrolifero, dopo che il prezzo del greggio è risalito a 56 dollari al barile. In rialzo Eni a +2,41% a 14,85 euro, e Saipem a +4,64% a 9,015 euro; gli analisti di Goldman Sachs hanno alzato il target price da 10,03 a 11,4 euro e inserito il gruppo nella lista dei titoli preferiti.

Bene anche Fiat Chrysler Automobiles che, dopo i ribassi della settimana scorsa, ha chiuso a +0,59% a 9,335 euro; gli analisti di Société Générale hanno riportato il prezzo obiettivo a 9,5 euro e confermato il giudizio “Hold” (mantenere). Gli esperti di Equita sim hanno alzato il target price di Fca a 11,4 euro, dal precedente 11, e confermato il rating “Buy” (acquistare) sulle azioni.

Tonfo per Seat Pagine Gialle che ha chiuso a -77,8% a 0,0002 euro; lunedì prossimo la società raggrupperà le azioni in rapporto di un nuovo titolo ogni 100 azioni al momento in circolazione.


Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
AvaTrade
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova Gratis AvaTrade opinioni
ROInvesting
  • Licenza: CySEC
  • Sponsor A.C. Milan
  • Investi con Paypal
Formazione Trader Prova Gratis ROInvesting opinioni
101Investing
  • Licenza: CySEC
  • Gran numero di valute e criptovalute
  • Deposito min: 100 €
Gran numero di valute e criptovalute Prova Gratis 101Investing opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trading da mobile in sicurezza? Prova l'app AVATRADE GO con un conto demo gratuito.

Scopri di più
X

Valoreazioni.com

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.