Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 02-12-2013 9:16

Moncler quotazione in Borsa il 16 dicembre

La famosa società produttrice di piumini approderà a Piazza Affari il 16 dicembre 2013. Si tratta, oltre che dell’ultima matricola di quest’anno, anche dell’Ipo più attesa, soprattutto in considerazione del fatto che entrarà a far parte del settore del lusso, senza dubbio il più fortunato e, di conseguenza, il più gettonato della Borsa italiana.

Conosci il SOCIAL TRADING ? Scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo su eToro e inzia a copiarli !  Disponibile conto demo gratuito con 100.000€ virtuali. Prova ora >>

Conosci il SOCIAL TRADING ? Scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo su eToro e inzia a copiarli !  Disponibile conto demo gratuito con 100.000€ virtuali. Prova ora >>

Del resto, le premesse per una quotazione di successo ci sono tutte: forte interesse degli investitori istituzionali sia italiani che esteri; dati economici che indicano un’azienda solida, tra cui un fatturato al 30 settembre scorso di 389 milioni di euro; reali prospettive di crescita, specie nei mercati ad alto tasso di crescita, con conseguente possibilità di ampio rialzo sul mercato azionario.

I dettagli dell’Ipo Moncler, ricordiamo, indicano una valutazione compresa tra un minimo di 2,18 miliardi di euro e un massimo di 2,55 miliardi, corrispondente ad un valore per azione compreso tra un minimo di 8,75 euro e un massimo di 10,20 euro. Pertanto, Moncler sbarcherà in Borsa ad un multiplo di 18,3-21,8 volte l’ebitda.

L’offerta di azioni finalizzata all’approdo in Borsa del gruppo guidato da Remo Ruffini terminerà il giorno 11 dicembre 2013 alle ore 13:30. Nell’ambito di tale operazione, ricordiamo, verranno emesse massime 66.800.000 azioni ordinarie, pari al 26,7% del capitale della società. Tali azioni non derivano da un aumento di capitale ma sono tutte messe in vendita dagli azionisti venditori, ovvero Ecip, gruppo Carlyle e Progressio investimenti.

Global coordinators dell’operazione sono Goldman Sachs, Bank of America Merrill Lynch e Mediobanca, mentre il ruolo di joint bookrunners è svolto da Banca Imi, JP Morgan, Nomura e Ubs.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200$
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Plus500 Deposito: 100 €
Licenza: FCA-CySEC-ASIC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 250 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250$
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
IQ Option Deposito: 10 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Dukascopy Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

Valoreazioni.com