Valoreazioni
Pubblicato da: Investitore - il: 18-06-2018 17:42 Aggiornato il: 18-10-2018 10:34

Opzioni binarie vietate e leva CFD modificata: cosa cambia con MIFID 2 ESMA

Poichè in questo blog parlo spesso di trading binario e Forex & CFD Trading, ritengo sia opportuno dedicare un post di approfondimento alle novità introdotte dall’ESMA. Questo post è in realtà una guida approfondita sul futuro su quello che cambierà per le opzioni binarie e per il trading di CFD in considerazione dei provvedimenti dell’ESMA.

Sulle novità che verranno a breve introdotte c’è davvero tanta confusione. Alcuni parlano di divieto totale per le opzioni binarie e per i CFD mentre secondo altri ad essere vietata sarà solo il trading binario mentre i CFD subiranno delle modifiche per quello che riguarda la leva.

Sbarazzando subito il campo dagli equivoci posso dire che le opzioni binarie sono vietate mentre per quello che riguarda i CFD ci saranno modifiche restrittive (ad esempio per quello che riguarda la leva) ma nessun divieto.

Opzioni binarie vietate per tutti i non professionisti

Il regolamento MIFID 2 ha stabilito l’introduzione del divieto di fare trading binario a partire da 2 luglio prossimo. A partire da quella data l’ESMA bloccherà tutte le attività di promozione e vendita di opzioni binarie sul territorio europeo. Stop alle opzioni binarie a partire dal 2 luglio 2018 quindi. Il divieto stabilito dall’ESMA riconosce i rischi derivanti dall’utilizzo di opzioni binarie che molte associazioni hanno da tempo denunciato. E’ stato riconosciuto il principio per il quale le opzioni binarie non sono adatte al pubblico retail. Su questo blog, anche in tempi non sospetti, ti ho sempre messo in guardia da una certa faciloneria con la quale in tanti si sono avvicinati al trading binario.

Ho sempre detto che le opzioni binarie non sono un gioco e che possono determinare forti rischi nel caso in cui vengano usate a casaccio. Ad ogni modo dal 2 luglio il trading binario sarà vietato. Il divieto di opzioni binarie si applicherà solo agli investitori retail. Gli investitori professionisti potranno tranquillamente continuare a fare trading binario.

Trading CFD cosa cambia dal 2 agosto

Come ti ho già accennato in precedenza, fare trading attraverso i CFD non sarà vietato. Questi strumenti derivati, infatti, non sono stati proibiti dall’ESMA. Nonostante questo, però, ci saranno delle profonde modifiche e trasformazioni. Tali novità entreranno in vigore a partire dall’1 agosto prossimo. La prima differenza tra le norme ESMA sul trading binario e quelle sui CFD riguarda quindi l’entrata in vigore delle stesse. Se operi con il trading di CFD potrai continuare a farlo seguendo la normativa che è ad oggi in vigore. Non cambia infatti nulla per tutto il mese di luglio (a differenza del binary il cui divieto entra in vigore dal 2 luglio).

Cosa cambia quindi per il CFD Trading dall’1 agosto prossimo? La normativa approvata dall’ESMA stabilisce l’introduzione di restrizioni al marketing, alla distribuzione e alla vendita di CFD al dettaglio. La suddetta limitazione riguarda gli ambiti seguenti: limiti alle posizioni di apertura, chiusura del margine su base del conto, protezione del saldo negativo, utilizzo dei bonus da parte dei clienti, leva applicabile per tipologia di asset sottostante. Per non farti trovare impreparato con le modiche ai CFD, apri un conto demo gratuito IQ Option e opera in modalità demo senza spese. Potrai così provare a fare trading di CFD su tanti strumenti sottostanti senza paura di perdere denaro reale a causa di errori operativi.

CONTO DEMO

Conto demo gratis IQ Option

Scopri come fare trading aprendo un conto demo! IQ Option ti permette di usare gratis un conto demo per fare trading su tanti mercati!

MIFID 2 cosa è

Prima di analizzare nel dettaglio quello che cambierà nel trading di CFD a seguito dell’entrata in vigore delle nuove norme dell’ESM, può esserti utile avere a disposizione una contestualizzazione di quello che è fin qui avvenuto. Le domande a cui proverò a dare una risposta sono le seguenti: MIFID 2 cos’è? MIFID 2 cosa cambia? MIFID 2 che cosa è? 

Inizio subito col dire che MIFID ii è la normativa europea che disciplina i servizi di investimento. Più nel dettaglio MIFID 2 è una direttiva europea sui servizi finanziari, del 15 maggio 2014, che sarebbe dovuta entrare in vigore il 3 gennaio 2017 ma che invece è diventata operativa dal 3 gennaio 2018. MIFID è acronimo di Markets in Financial Instruments Directive. Alla domanda a cosa serve la MIFID 2, la risposta che posso dare è ad aumentare la tutela per chi investe, grazie a un maggior numero di informazioni e a nuove imposizioni per le imprese e gli intermediari finanziari (come gli istituti bancari, le Società di Gestione del Risparmio e le Società di Intermediazione Mobiliare). MIFID 2, quindi, punta all’introduzione di maggiore trasparenza.

Come avrai visto da te, quindi, si tratta di una direttiva che punta a tutelare chiunque investe in qualsiasi strumento compreso il trading binario e il trading di CFD.

CFD leva Contratti per Differenza

Una delle novità più importanti introdotte dall’ESMA sul Forex & CFD Trading riguarda la leva finanziaria. Proprio il meccanismo della leva era finito nel vortice delle polemiche per la sua pericolosità. Essendo i CFD strumenti tutti basati sulla leva, il rischio di perdere tutto il capitale è sempre stato ritenuto molto alto. Dall’1 agosto i limiti alla leva all’apertura delle posizioni nel Forex & CFD Trading saranno: 30:1 per le coppie di valute principali, 20:1 per coppie di valute secondarie, oro e indici maggiori; 10:1 per le materie prime diverse dall’oro e gli indici secondari; 5:1 per i capitali individuali e altri valori di riferimento; 2:1 per le criptovalute.

CFD chiamata a margine e chiusura posizioni

Dal primo agosto il trading di CFD diventa protetto. Tra le novità introdotte dall’ESMA ci sono la chiamata a margine e la chiusura delle posizioni. La protezione del saldo negativa diventa obbligatoria. Tutti i traders non professionisti avranno le posizioni chiuse protette dal saldo negativo e tutte le posizioni chiuse quando il margine raggiungerà il 50% del valore del saldo del conto di trading. Concretamente la protezione del saldo negativo ti impedisce di perdere più di quanto effettivamente depositato e questa forma di tutela riconosciuta è molto importante per poter investire in tranquillità.

Opzioni binarie vietate e nuove regole trading CFD: conclusioni

A partire dal 2 luglio per quello che riguarda il trading binario e dall’1 agosto per quello che riguarda i CFD, il mondo del trading online cambierà radicalmente. Ti ricordo che solo investendo con consapevolezza è possibile mettere al sicuro il proprio capitale. La scelta del broker cui poggiarsi non può prescindere da un attendo studio su quella che è l’offerta dello stesso intermediario. Affidati sempre a broker autorizzati e affidabili. E’ l’unica strada da seguire per evitare spiacevoli sorprese.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis

Migliori piattaforme di Trading & Forex

eToro Deposito: 200$
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 €
Licenza: CYSEC, FSA, MIFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250$
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Dukascopy Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Termini di ricerca:

  • opzioni binarie vietate
  • iq option opzioni binarie vietate

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

Valoreazioni.com