Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 15-08-2014 10:00 Aggiornato il: 14-08-2014 21:55

Piazza Affari chiude la settimana di Ferragosto in negativo

Oggi, 15 agosto, la Borsa Italiana è chiusa per festività; ieri ha concluso la settimana in negativo a causa della performance poco favorevoli dei bancari e di alcuni titoli come Telecom Italia. Piazza Affari ha segnato i dati peggiori tra le borse europee principali.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Sulle flessioni di ieri a Piazza Affari hanno influito anche le notizie poco confortanti dal fronte macroeconomico: il Pil francese è rimasto invariato e quello tedesco in calo dello 0,2%; invariato anche il Pil della zona euro.

La Borsa Italiana ha chiuso la settimana con l’indice FTSE Mib a -0,29% a 19.481 punti, mentre il FTSE Italia All Share ha perso lo 0,25% a 20.665 punti; male anche FTSE Italia Mid Cap a -0,01% e il FTSE Italia Star a 0,56 per cento. Nella seduta di ieri il controvalore degli scambi è salito a 2,07 miliardi di euro; su 305 titoli trattati, 135 hanno chiuso la settimana in rialzo, mentre quelli con il segno meno sono stati 155; invariati i restanti 15.

Continua la caduta libera dei bancari (si veda: I titoli bancari dominano la scena a Piazza Affari); Intesa Sanpaolo ha perso l’1,21 per cento, Unicredit l’1,85%, Ubi Banca il 2,96%. Male anche Mps a -2,06% e il Banco Popolare a -2,36%.

Tra i titoli negativi anche Telecom Italia, che è sceso dell’1,58 per cento e, secondo i timori del mercato, l’evoluzione degli eventi potrebbe portare il gruppo verso un aumento di capitale. Mercoledì scorso il management della società ha discusso con la francese Vivendi i primi dettagli per un progetto di alleanza industriale.

In ribasso, seppur molto leggero, è Enel, che ha chiuso a -0,05%; gli analisti di Goldman Sachs hanno alzato il titolo da “sell”, cioè vendere, a “neutrale” e migliorato il target price a 4,5 euro. gli esperti della banca americana hanno anche alzato il rating di Moncler (che ha chiuso a +0,92%): da “neutrale” ad “acquistare” e il target price da 15 a 16,4 euro.

Tra i titoli che hanno chiuso in positivo sono da segnalare Gtech, con un ottimo +3,91% e Buzzi Unicem a +2,97%; il titolo si è guadagnato la promozione di Morgan Stanley: da “overweight” (sovrappesare) a “equalweight” (neutrale) e il target price alzato a 13,75 euro.


Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
200$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTrade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Broker con più regolamentazioni
Copy trading
Segnali di Trading
3
ROInvesting
Deposito minimo
215€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC / MiFID II
A.C. Milan PARTNER
Investi con Paypal
4
101Investing
Deposito minimo
250$
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC
Gran numero di valute e criptovalute
Deposito min: 250 $

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X

Valoreazioni.com

Avviso di rischio - Il 67-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.