Valoreazioni
Pubblicato da: Redazione - il: 04-02-2015 10:35

Segafredo in Borsa entro il 15 maggio 2015

Segafredo ci riprova: dopo la sospensione del progetto di Ipo lo scorso autunno, ha deciso di riprovare a sbarcare in Borsa nella prossima primavera. Ad annunciarlo è stata Pilar Braga, responsabile di Segafredo in Australia e in Nuova Zelanda.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

Braga ha dichiarato che Segafredo riproverà a entrare in Borsa con la controllante Massimo Zanetti Beverage Group e quotare fino al 30%. Su consiglio degli advisor il gruppo aveva sospeso il progetto di Ipo durante lo scorso autunno, principalmente a causa della volatilità dei mercati, e, ora, stando alle parole di Pilar Braga, la società sarebbe pronta a debuttare a Piazza Affari entro il 15 maggio 2015 con l’obiettivo di migliorare la visibilità e l’appeal del gruppo grazie allo status di società quotata in Borsa.

Ma ad essere quotato in Borsa non sarà tutto ciò che riguarda la società: verranno separate le attività estere che riguardano la coltivazione, la lavorazione e l’esportazione del caffè prodotto in America Latina, Honduras, Costarica e Brasile, in modo da tranquillizzare gli investitori anche in caso di fluttuazione dei prezzi della materia prima.

L’offerta pubblica iniziale di Segafredo dello scorso autunno aveva principalmente due obiettivi: dare forza al piano industriale con acquisizioni mirate e aprirsi al mercato internazionale anche in vista del passaggio da una struttura di governance di tipo familiare a una esterna.

Dopo Lavazza, Zanetti è il più importante gruppo italiano del settore; fattura circa un miliardo di euro e ha 63 milioni di ebitda; il mercato più importante della società è dato dagli Stati Uniti, seguito da Francia e Finlandia. Grazie al giro d’affari del gruppo gli analisti si dicono positivi e parlano di una possibile valorizzazione intorno a un miliardo di euro.

Lo scorso anno, oltre all’Ipo di Segafredo, sono saltate anche le offerte pubbliche iniziali di Intercos e Italiaonline, sempre a causa dell’eccessiva volatilità dei mercati (si veda: Italiaonline rinuncia alla quotazione a Piazza Affari).


Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
200$
Il nostro punteggio
10
100% Azioni - 0 Commissioni
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTrade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Broker con più regolamentazioni
Copy trading
Segnali di Trading
3
ROInvesting
Deposito minimo
215€
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC / MiFID II
A.C. Milan PARTNER
Investi con Paypal
4
101Investing
Deposito minimo
250$
Il nostro punteggio
9
Licenza: CySEC
Gran numero di valute e criptovalute
Deposito min: 250 $

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X

Valoreazioni.com

Avviso di rischio - Il 67-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.